Indietro

ⓘ Kryvyj Rih




Kryvyj Rih
                                     

ⓘ Kryvyj Rih

Kryvyj Rih è una città dellUcraina sud-occidentale, situata a 130 km a sud-ovest di Dnipro, nel suo oblast, alla confluenza dellInhulec e del Saksahan.

La città si estende longitudinalmente per circa 126 km da nord a sud, facendone la città più lunga dEuropa.

Maggiore centro dellindustria del ferro dellEuropa orientale, è un importante polo metallurgico nella regione del Kryvbas. Leconomia locale si fonda sullindustria mineraria, fiorente sin dagli ultimi decenni del XIX secolo. Per questa ragione la città fu occupata dalle forze armate tedesche durante la seconda guerra mondiale.

                                     

1.1. Storia Origini

La città fu fondata nel XVII secolo dai cosacchi di Zaporižžja, che le diedero il nome di Kryvyj Rih in ucraino "corno uncinato". Secondo la leggenda la città fu costituita da un cosacco "uncinato" cioè ciclope in dialetto ucraino di nome Rih, sebbene sia più probabile che la città esistesse già da prima, come testimoniano alcune tracce che riportano lo stesso nome, legato alla forma dei massi formati dalla fusione tra i fiumi Saksahan e Inhulec.

Durante la guerra civile russa la città e la sua conurbazione si trovavano nel nucleo dellinsurrezione anarchica di Nestor Ivanovič Machno.

                                     

1.2. Storia Slancio industriale

La crescita industriale della zona cominciò negli anni Ottanta dellOttocento, quando alcuni investimenti europei favorirono la nascita di un sindacato minerario. La grande azienda siderurgia Kryvorižstal continuò ad operare per tutta lepoca sovietica ed è tuttora tra più importanti del mondo. NellUnione Sovietica, il complesso metallurgico di Krivoj Rog era costituito da nove altoforni, tra cui il n. 9, completato nel 1974, che allepoca era il più grande del mondo.

Viktor Juščenko, presidente dellUcraina dal 2005, accusò il suo predecessore Leonid Kučma di aver svenduto la Kryvorižstal ad un sostenitore politico ad un prezzo molto inferiore al valore di mercato. Tale privatizzazione fu contrastata con successo in tribunale e nello stesso anno limpianto fu riprivatizzato dopo unofferta dellindo-olandese Mittal Steel di più del quintuplo del valore di partenza.

                                     

1.3. Storia La Kryvyj Rih moderna

La città si estende per 130 km, costeggiando depositi di minerale. Posta in una steppa dai rilievi modesti, è circondata da campi di girasoli e grano. Spostandosi in direzione est dal centro cittadino si incontra unarea lungo un piccolo lago dove furono posti dei massi glaciali. Per questa ragione la zona non fu mai coltivata e contiene una delle poche regioni di vegetazione selvatica da steppa. A causa delle miniere abbandonate e dellinquinamento prodotto dal processo di dispersione dei minerali vi è una crescente preoccupazione circa il degrado ambientale.

La città è fatta di strade ampie accompagnate da larghi marciapiedi e costeggiate da filari di tigli e castagni. Le linee tramviarie toccano le principali arterie cittadine. Molta gente vive in palazzine da 5 a 9 piani ciascuna dotate di ampi cortili interni, la cui ricchezza di alberi fornisce limpressione di un enorme parco. Anche la zona più periferica, quella allincrocio tra via Postale e via San Nicola mantiene questo aspetto.



                                     

2. Economia

Turismo

Fuori dalle rotte turistiche tradizionali, Kryvyj Rih è accessibile da Kiev con un treno dotato di vagone notte oppure facendo tappa a Dnipro con laereo e poi viaggiando in auto per tre ore. Laeroporto di Kryvyj Rih, noto anche come Lozuvatka, contempla solo voli charter e privati. La metropolitana cittadina comprende 11 stazioni.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...