Indietro

ⓘ Accordi e disaccordi




Accordi e disaccordi
                                     

ⓘ Accordi e disaccordi

Accordi e disaccordi è un film diretto da Woody Allen, con Sean Penn, Samantha Morton e Uma Thurman. La pellicola rientra nel genere del falso documentario, cioè un documentario imperniato su personaggi fittizi: in questo caso il personaggio inventato è Emmet Ray, la cui figura e vita sono ispirate a quelle di Django Reinhardt.

                                     

1. Trama

Emmet Ray è un chitarrista jazz che ha raggiunto un certo successo negli anni trenta grazie a una manciata di registrazioni per la RCA Victor, ma che è scomparso dal palcoscenico in circostanze misteriose. Nonostante sia un ottimo musicista, Emmet è ossessionato dal fatto di essere giudicato il secondo chitarrista jazz più bravo al mondo dopo Django Reinhardt, giudizio che, sebbene condiviso per onestà intellettuale e per la venerazione nei confronti dello stesso Reinhardt, non manca di mandarlo su tutte le furie. Emmet è uno spendaccione, donnaiolo e ubriacone che crede che lamore possa rovinare la sua carriera di musicista. A causa del suo disordinato stile di vita, giunge spesso in ritardo agli appuntamenti o arriva a non presentarsi del tutto agli spettacoli con il suo quintetto. Dopo la musica, il suo hobby preferito consiste nel prendere di mira con la pistola i topi nelle discariche, o andare a guardare i treni che passano.

In occasione di un doppio appuntamento insieme al suo batterista, Ray incontra Hattie, una timida lavandaia muta. Dopo aver superato un iniziale disappunto a causa della difficoltà nella comunicazione, Ray e Hattie instaurano un rapporto affettuoso. Lei lo accompagna a Hollywood, dove Emmet deve suonare in un cortometraggio. Hattie viene nel frattempo notata da un regista e riesce così, anche se per brevissimo tempo, ad apparire nel grande schermo.

Nonostante la relazione che si sta creando, Ray, a causa della sua convinzione che lamore possa rovinargli la carriera, decide improvvisamente di lasciare Hattie. Dopodiché, per un capriccio, decide di sposarsi con la bella e altolocata scrittrice Blanche Williams. Questultima però, vede Ray solamente come un esempio di vita delle classi inferiori e una fonte dispirazione per le sue opere letterarie. Gli riferisce inoltre che è spesso tormentato da incubi, e che grida il nome di Hattie nel sonno. Quando Blanche tradisce Ray con il gangster Al Torrio, il chitarrista la lascia e torna da Hattie. Questultima però, nel frattempo si è sposata e ha messo su famiglia. Allennesimo appuntamento con unaltra donna, emerge in Ray il senso di solitudine e di pentimento per aver lasciato la ragazza che amava. Dopo questo sfogo, le composizioni di Ray verranno considerate leggendarie, e raggiungeranno il livello del grande Reinhardt.

                                     

2. Colonna sonora

La colonna sonora è basata su brani originali di Django Reinhardt ed Eddie Lang, riarrangiati e diretti da Dick Hyman ed eseguiti nelle parti per chitarra solista da Howard Alden. Questultimo insegnò a Sean Penn a suonare la chitarra per il suo ruolo nel film. Il grande chitarrista e compositore belga Django Reinhardt, di etnia sinti, attivo tra gli anni trenta e quaranta del novecento morto nel 1953 è lidolo di Ray, ossessione e punto di riferimento: Reinhardt comparirà persino in "sogno" al protagonista dopo un incidente.

                                     

3. Riconoscimenti

  • Nomination Miglior attrice non protagonista a Samantha Morton
  • 1999 - Chicago Film Critics Association
  • Nomination Miglior attrice promettente a Samantha Morton
  • Nomination Miglior attrice non protagonista in un film commedia o musicale a Samantha Morton
  • 1999 - Satellite Awards
  • Nomination Miglior attore in un film commedia o musicale a Sean Penn
  • 2000 - Premio Oscar
  • Nomination Miglior attrice non protagonista a Samantha Morton
  • Nomination Miglior attore protagonista a Sean Penn
  • Nomination Miglior attore in un film commedia o musicale a Sean Penn
  • 2000 - Golden Globe
  • Nomination Miglior attrice non protagonista a Samantha Morton
                                     

4. Curiosità

  • Il personaggio di Hattie non è sempre stato muto. Allen laveva immaginata sorda: lo divertiva lidea che lui suonasse in maniera geniale e lei non potesse sentirlo. Poi, a causa dei problemi che tale scelta avrebbe portato con sé a livello narrativo, dovette cambiare idea.
  • Linglese approssimativo di Zhao Fei, direttore della fotografia del film, ispirerà a Woody Allen il personaggio del direttore della fotografia cinese nel suo film del 2002 Hollywood Ending.