Indietro

ⓘ Laguna Rodrigo de Freitas




Laguna Rodrigo de Freitas
                                     

ⓘ Laguna Rodrigo de Freitas

La laguna Rodrigo de Freitas è una laguna situata nel quartiere Lagoa, nella zona sud della città di Rio de Janeiro. La laguna è collegata alloceano Atlantico da un canale che attraversa un piccolo parco, noto come Jardim de Alá.

                                     

1. Storia

In origine, la laguna era abitata dagli indigeni Tupi che vennero scacciati con larrivo del colonizzatore portoghese António Salema, il quale acquistò i terreni dal consigliere della città, Amorim Soares, e vi insediò uno zuccherificio. Dopo la sua espulsione dalla città nel 1609, il terreno fu venduto al figliastro Sebastião Fagundes Varela e la laguna assunse il nome di Lagoa do Fagundes. In seguito, nel 1702, la sua pronipote, Petronilha Fagundes, sposò lufficiale Rodrigo de Freitas de Carvalho, dal quale deriva lattuale nome della laguna.

La zona rimase nelle mani dei proprietari fino allinizio del XIX secolo, quando nel 1808, dopo il trasferimento della corte portoghese in Brasile, il re Giovanni VI del Portogallo si appropriò della laguna per costruirvi una fabbrica di polvere da sparo e impiantarvi il Real Horto Botânico, ovvero lattuale giardino botanico di Rio de Janeiro.

Il quartiere che vi sorge intorno, denominato Lagoa proprio per via della laguna, è oggi uno dei più ricchi della città ed è spesso descritto come "il cuore di Rio de Janeiro". La laguna, per via della sua considerevole estensione, è anche sede di innumerevoli club sportivi e nel 2007 ha ospitato alcune gare dei XV Giochi panamericani. È stata anche scelta come teatro di gara per le competizioni di canottaggio e di canoa/kayak velocità dei Giochi della XXXI Olimpiade e per le competizioni di canoa paralimpica e di canottaggio paralimpico dei XV Giochi paralimpici estivi.

                                     

2. Inquinamento

La laguna soffre di diversi problemi ambientali, tra cui linquinamento delle sue acque e del terreno circostante. A partire dal settembre 2010, la società privata EBX Group sta sponsorizzando, in collaborazione con le istituzioni pubbliche, un progetto per disinquinare la laguna, si tratta tuttavia di un processo lungo e complicato.

Anche se alcune colonie di pesci sopravvivono lungo le sponde della laguna, gran parte dei pesci muore per via della proliferazione di alghe che consumano lossigeno dellacqua. Dal 1989, il biologo Mario Moscatelli ha comunque reintrodotto con successo una specie nativa di mangrovia e altre specie di vegetazione autoctona.

Il problema dellinquinamento è emerso anche in relazione ai Giochi Olimpici del 2016, a causa della preoccupazione di eventuali rischi per gli atleti. Infatti, nel 2015, 13 canoisti americani hanno avuto problemi di stomaco dopo una gara nella laguna, in occasione di un evento di prova in vista delle Olimpiadi. In particolare, hanno sofferto di vomito e diarrea. A quella data, tuttavia, è stato affermato che non vi era più tempo sufficiente per unefficace opera di bonifica in vista degli eventi olimpici.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...