Indietro

ⓘ Triangolo semiotico




Triangolo semiotico
                                     

ⓘ Triangolo semiotico

Il triangolo semiotico è una rappresentazione geometrica dei componenti essenziali della significazione. Fu proposto da due autori inglesi, il linguista e filosofo Charles Kay Ogden e il critico letterario Ivor Armstrong Richards, nellopera Il significato del significato: studio dellinflusso del linguaggio sul pensiero e della scienza del simbolismo.

Ai vertici del triangolo, Ogden e Richards posero i termini symbol, thought e referent, cioè simbolo, pensiero e referente. Al termine thought è stato talvolta preferito dagli autori reference riferimento, ma nel corso del tempo altri autori hanno usato diverse triadi di nomi dal significato più o meno trasparente. La tripartizione in sé stessa viene generalmente accettata. Essa peraltro corrisponde alla formula scolastica:

In questa formula, vox corrisponde al simbolo, conceptus al pensiero e res al referente.

Nella terminologia del linguista svizzero Saussure 1857-1913, il simbolo può essere inteso come il significante, il pensiero è il significato e il referente è la cosa. Anche il filosofo del linguaggio Gottlob Frege adotta il modello tripartito ma usa una terminologia lievemente diversa: chiama" senso” l’elemento mentale, e" significato” il referente fisico.

Questa rappresentazione geometrica evidenzia il rapporto diadico tra gli elementi, di modo che sussistono due relazioni dirette e una relazione indiretta, quella tra simbolo e referente: il pensiero funge da mediatore tra le forme linguistiche e i referenti reali.

Il linguista ungherese Stephen Ullmann 1914-1976, seguendo in ciò Saussure, ha sottolineato come il lato sinistro del triangolo sia specifica pertinenza della linguistica, mentre il lato destro attiene più alla riflessione filosofica.

                                     
  • ogni giocatore. In definitiva un videogioco può essere paragonato a un triangolo di possibilità, con la situazione iniziale a un vertice e le conclusioni
  • particolare del segno in cui, pur rimanendo l elemento genericamente semiotico del rinvio, questo non è diretto a una realtà determinata da una convenzione
  • Trigonometria: disciplina riguardante il calcolo degli elementi di un triangolo effettuato conoscendone tre, tra cui almeno un lato Goniometria: teoria
  • scienza, vol 1 2006 pp. 40 - 45. Roberto Sirigu, Monti Prama. Approccio semiotico all analisi di un testo archeologico, in Atti della XLIV riunione scientifica
  • il frate Daniel de São Francisco, creò la facciata in uno schema di triangolo a scaloni, con volute fantasiose nel frontone e ai lati fu una completa

Anche gli utenti hanno cercato:

il triangolo della comunicazione, il triangolo semiotico rappresenta le relazioni tra, triangolo semiotico psicologia,

...
...
...