Indietro

ⓘ Orionidi




Orionidi
                                     

ⓘ Orionidi

Le Orionidi sono uno sciame meteorico che appare periodicamente fra il 2 ottobre e il 7 novembre, con il massimo dellattività intorno al 20-23 di ottobre; deve il suo nome alla posizione del suo radiante, una vasta area nei pressi della costellazione di Orione.

È, insieme a quello delle Eta Aquaridi, uno dei due sciami meteorici generati dal passaggio della Terra nella scia della cometa di Halley.

                                     

1. Storia

Lo sciame delle Orionidi è ufficialmente noto dal 1839, anno in cui tal E.C. Herrick del Connecticut constatò la ricorrenza di una pioggia di meteore "tra l8 e il 15 di ottobre"; Herrick reiterò la dichiarazione lanno seguente, estendendo però il periodo dall8 al 25 ottobre. Il 18 ottobre 1864 Alexander Stewart Herschel fu il primo a condurre unosservazione attenta dello sciame, confermando, il 20 ottobre seguente, che la pioggia si originava da Orione.

Linteresse attorno allo sciame e al suo punto di origine si accrebbe negli anni seguenti dato che gli altri sciami hanno radianti molto più ristretti rispetto a quello delle Orionidi, fra gli astronomi si dibatteva se il radiante delle Orionidi si spostasse da un giorno allaltro.

                                     

2. Osservazione

Si tratta di uno degli sciami più importanti del quarto trimestre dellanno, con meteore giallo-verdi che sfrecciano alla velocità di 66 km/s. Lo sciame tocca punte di 20 meteoriti durante il picco di attività nellemisfero settentrionale, e di 50 in quello meridionale, ma va notato che i picchi massimi sono molto variabili; questo potrebbe dipendere dalla presenza di più "scie", alcune forti e alcune deboli, della cometa di Halley, che ha incrociato lorbita del nostro pianeta quasi una trentina di volte.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...