Indietro

ⓘ Corpus Scriptorum Christianorum Orientalium




                                     

ⓘ Corpus Scriptorum Christianorum Orientalium

Fu fondata nel 1903 da Jean-Baptiste Chabot, con la collaborazione di altri quattro orientalisti: Bernard Carra de Vaux Istituto cattolico di Parigi, Louis Cheikho Université Saint-Joseph di Beirut, Ignazio Guidi Università degli Studi di Roma "La Sapienza" ed Henry Hyvernat Università Cattolica dAmerica; con lo scopo di diffondere i testi dei Padri orientali. Ciascun testo in lingua originale era accompagnato da una traduzione latina. I primi volumi furono pubblicati dalle "Éditions Poussielgue".

Dal 1912, sotto consiglio di Henry Hyvernat, la pubblicazione dei libri è affidata allUniversità Cattolica di Lovanio Belgio e lUniversità Cattolica dAmerica di Washington DC USA. Lattuale Segretaria Generale è Andrea Schmidt dellUniversité catholique de Louvain.

La serie veniva stampata in origine da stamperie distinte, ciascuna specializzata per rappresentare diversi caratteri da stampa. Oggi soltanto una di queste si occupa della produzione e della pubblicazione dei volumi. Leditore Peeters di Lovanio, un tempo chiamato "Orientalista", che nel XX secolo fondò anche una casa editrice accademica internazionale, si occupa della distribuzione dei libri.

Dalla sua fondazione ha pubblicato oltre 600 volumi, tutti ancora regolarmente in commercio. Una loro caratteristica importante sta nel fatto che, salvo alcune eccezioni, queste pubblicazioni presentano unedizione critica dei testi originali in un volume, e la traduzione in un secondo volume.

Tra lintero corpus, 240 volumi si occupano degli scrittori siri. Inoltre vengono pubblicati molti libri relativi ad opere in arabo, copto, etiopico classico, armeno e georgiano. Il numero totale delle pubblicazioni include anche più di cento monografie.