Indietro

ⓘ Sebastiano Timpanaro




Sebastiano Timpanaro
                                     

ⓘ Sebastiano Timpanaro

Figlio di Sebastiano Timpanaro senior e di Maria Timpanaro Cardini, studiò a Firenze col celebre filologo classico Giorgio Pasquali, membro tra laltro dellAccademia Nazionale dei Lincei e della British Academy.

Scelse di rifiutare la carriera di insegnamento universitario, senza però rinunciare a unattività scientifica davvero imponente, indirizzata verso la filologia latina e greca, la letteratura italiana e alcuni grandi temi filosofici dellOttocento: il marxismo, il materialismo e la psicoanalisi freudiana.

Simpegnò anche in politica, militando inizialmente nella sinistra interna del Partito Socialista Italiano; nel 1964 aderì al Psiup e nei primi anni settanta al Pdup. In seguito, rimanendo coerente con le sue idee leniniste, guardò con interesse al progetto di Rifondazione Comunista, senza però mai aderire al partito.

                                     

1. Timpanaro e Lachmann

Nella fondamentale monografia La genesi del metodo del Lachmann, edita per la prima volta nel 1963, Timpanaro ripercorre i lineamenti di storia della filologia, con particolare riferimento alle molteplici intuizioni e agli spunti che hanno preceduto lopera di Karl Lachmann e a cui lo studioso tedesco aveva poi dato una sistematica e organica formulazione; ancor oggi il cosiddetto metodo di Lachmann, pur rivisitato nel corso dei decenni, rimane basilare per approntare ledizione critica di un testo, soprattutto di un autore latino o greco.

                                     

2. Timpanaro e Linfinito

In un articolo del 1966, intitolato Di alcune falsificazioni di scritti leopardiani, Timpanaro ha fornito la dimostrazione che i tre abbozzi de Linfinito di Giacomo Leopardi, pubblicati in Tutte le opere, a cura di Francesco Flora, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1940, sono in realtà dei falsi.

                                     

3. Opere

  • Classicismo e illuminismo nellOttocento italiano, Pisa, Nistri-Lischi, 1965.
  • Contributi di filologia greca e latina, a cura di Emanuele Narducci, Firenze, Università degli studi, 2005.
  • Il verde e il rosso. Scritti militanti 1966-2000, a cura di Luigi Cortesi, Roma, Odradek, 2001.
  • La filologia di Giacomo Leopardi, Firenze, Le Monnier, 1955.
  • Aspetti e figure della cultura ottocentesca, Pisa, Nistri-Lischi, 1980.
  • Nuovi contributi di filologia e storia della lingua latina, Bologna, Pàtron, 1994.
  • Giacomo Leopardi, Scritti filologici 1817-1832, a cura di Giuseppe Pacella e Sebastiano Timpanaro, Firenze, Le Monnier, 1969.
  • La genesi del metodo del Lachmann, Firenze, Le Monnier, 1963.
  • Contributi di filologia e di storia della lingua latina, Roma, Edizioni dellAteneo & Bizzarri, 1978.
  • Alcune osservazioni sul pensiero di Leopardi, presentazione di Antonio Prete, Chieti, Solfanelli, 2015
  • Sul materialismo, Milano, Unicopli, 1997
  • Virgilianisti antichi e tradizione indiretta, Firenze, Olschki, 2001.
  • Nuovi studi sul nostro Ottocento, Pisa, Nistri-Lischi, 1995.
  • Per la storia della filologia virgiliana antica, Roma, Salerno editrice, 1986.
  • Il lapsus freudiano. Psicanalisi e critica testuale, Firenze, La Nuova Italia, 1975.
  • Marco Tullio Cicerone, Della divinazione, Testo criticamente riveduto, introduzione, traduzione e note di Sebastiano Timpanaro, Milano, Garzanti, 1988.


                                     

4. Riconoscimenti

  • 1996: riceve il Premio Nazionale Letterario Pisa.per la Saggistica.
  • 1995: Premio Feltrinelli per la Filologia e la linguistica, conferito dallAccademia dei Lincei.
                                     
  • di Achille Macchia, Bideri, Napoli 1916 trad. e presentazione di Sebastiano Timpanaro introduzione di Lanfranco Binni, Garzanti Grandi libri n. 471
  • più recentemente le biblioteche scientifiche di Filippo Corridi e Sebastiano Timpanaro e la raccolta storico - letteraria del Prof. Alessandro D Ancona. Nel
  • di Pisa, venendo influenzato da studiosi come Antonio La Penna, Sebastiano Timpanaro e Alfonso Traina. Conte ha inoltre trascorso lunghi periodi di studio
  • progetti Wikiquote Wikiquote contiene citazioni di o su Francesco Cassi Sebastiano Timpanaro CASSI, Francesco in Dizionario Biografico degli Italiani, Volume
  • occasionalmente alla rivista anche Domenico Tarizzo, Tito Perlini, Sebastiano Timpanaro Attilio Mangano, Livio Maitan, Alberto Asor Rosa, Gianni Mattioli
  • leopardiane 1947 in Varianti e altra linguistica, Torino, Einaudi, 1970 Sebastiano Timpanaro La filologia di Giacomo Leopardi, Roma - Bari, Laterza, 1955, 1997
  • contemporanea, recensioni a cura di Fritz Bornmann, Giovanni Pascucci, Sebastiano Timpanaro Firenze, Olschki, 1986. Antonio La Penna, PASQUALI, Giorgio, in
  • intellettuali italiani quali Cesare Cases, Franco Fortini, Renato Solmi, Sebastiano Timpanaro ai Quaderni Piacentini, diretti da Piergiorgio Bellocchio dal 1962
  • August Boeckh, Eric Dodds, Wilhelm von Humboldt, Arnaldo Momigliano, Sebastiano Timpanaro Nicola Abbagnano, a quest ambito di ricerca essendo pure legato
  • con una legge del 1941. La direzione venne affidata da Gentile a Sebastiano Timpanaro senior. In particolare l istituzione raccoglie sin da allora tutte

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...