Indietro

ⓘ Disgelo (politica)




Disgelo (politica)
                                     

ⓘ Disgelo (politica)

In politica e storiografia, con il termine disgelo si indica il processo di democratizzazione nella politica interna e di alleggerimento della tensione internazionale avviato in Unione Sovietica nel periodo intercorso tra la morte di Stalin e la rimozione dal ruolo di Primo segretario del PCUS di Nikita Chruščёv.

Lespressione deriva dal titolo dellomonimo romanzo di Ilja Grigorevič Ėrenburg, pubblicato nel 1954.

                                     
  • cercando l utilizzo del termine in politica e storiografia, vedi Disgelo politica In glaciologia con il termine disgelo si intende il processo di durata
  • coincide con il mandato politico di Chruščëv è ancora oggi definita Il disgelo Per la società sovietica del tempo, invece, disgelo è soprattutto la libertà
  • al disgelo in Storia del cinema mondiale, Einaudi, Torino, 2002, vol. III, pp. 728 - 735. Giovanni Buttafava a cura di Al di là del disgelo Cinema
  • Georgy Malenkov e Vyacheslav Molotov. Il Gruppo era contrario sia al disgelo politico nella società sovietica, voluto da Krushev, che alla denuncia del culto
  • nazionale della Corea del Sud, e Hyundai ha compiuto sforzi per contribuire al disgelo delle relazioni tra Corea del Nord e Corea del Sud. Anche altri leader
  • centro - sinistra e seguì con attenzione l evoluzione della politica internazionale: la cosiddetta politica del disgelo del leader sovietico Chruščёv e la distensione
  • prigionieri, avviando il periodo del disgelo Allo stesso tempo furono intraprese profonde riforme delle politiche agricole, finalizzate ad allentare la
  • le proposte di chi puntava alla liquidazione di tutti gli effetti del disgelo e alla riabilitazione di Stalin. A sostegno della posizione dei neostalinisti
  • entrati nel panorama culturale e politico dell URSS tra la fine degli anni cinquanta e i sessanta, dopo il disgelo di Chruščëv. La loro visione del mondo