Indietro

ⓘ Cattedrale del Sacro Cuore di Tashkent




Cattedrale del Sacro Cuore di Tashkent
                                     

ⓘ Cattedrale del Sacro Cuore di Tashkent

La cattedrale del Sacro Cuore di Gesù è la cattedrale cattolica di Tashkent in Uzbekistan e la più grande chiesa cattolica del Paese. Fu consacrata al Sacro Cuore. È la cattedrale dellAmministrazione apostolica dellUzbekistan.

                                     

1. Storia

Ledificio neogotico fu costruito nel 1912 su iniziativa della numerosa comunità cattolica di origine polacca o lituana in questa città militare e commerciale di confine dellImpero russo. La costruzione fu diretta allepoca dallabate Justin Bonaventure Pranaitis, poi, dopo la sua morte nel 1917, da padre Boleslaw Rutenis. Larchitetto Ludwig Paczakewicz, responsabile del progetto, fece appello ai lavoratori cattolici polacchi che militavano nella guarnigione di Tashkent. Dopo larrivo dei bolscevichi nel 1920, la costruzione venne interrotta a causa della scarsità di risorse e della partenza della maggior parte dei polacchi verso il loro paese di origine diventando così indipendente. Successivamente le campagne di persecuzione anti-religiose sempre più violente scoraggiarono i parrocchiani dalla frequentazione della chiesa. Fu infine chiusa al culto nel 1925. Fu trasformata in magazzino, sala, ecc. Tutte le suppellettili interne, le decorazioni, ecc. andarono distrutte assieme ai mobili, alle sculture, alle vetrate originali.

Nel 1976 le autorità locali della Repubblica socialista sovietica dellUzbekistan decisero di ripristinare ledificio, che nel 1981 venne incluso nella lista dei monumenti storici dellUzbekistan e donato al Ministero della Cultura della Repubblica.

Nel 1992, dopo lindipendenza del Paese, ledificio venne restituito alla comunità cattolica. Il suo restauro iniziò nel 1993 sotto la direzione dellarchitetto Sergej Adamov e lingegnere Aleksandr Ponomarev. La chiesa fu consacrata come cattedrale il 22 ottobre 2000 dal nunzio apostolico del Kazakistan e dellAsia centrale 1994-2001, larcivescovo Marian Oles.

Le messe sono attualmente celebrate in tre lingue: russo, inglese e coreano.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...