Indietro

ⓘ Targhe d'immatricolazione turkmene




                                     

ⓘ Targhe dimmatricolazione turkmene

Le targhe automobilistiche turkmene hanno generalmente caratteri neri su sfondo bianco. Sono conformi allo standard europeo misurano 520 × 110 mm e presentano a sinistra la bandiera nazionale in alto le lettere TM, anchesse nere, in basso a caratteri ridotti. La combinazione inizia con una o dal 2009 due lettere dellalfabeto latino seguite da quattro cifre ed altre due lettere indicanti la provincia nella quale è stato immatricolato il veicolo. Il font utilizzato è una variante del DIN 1451. Lattuale sistema è stato introdotto nel 1994. Fino a tutto il 1993 il formato delle targhe era quello dellUnione Sovietica, con caratteri cirillici.

                                     

1. Varianti

Le targhe dei veicoli intestati a stranieri residenti in Turkmenistan o a compagnie estere hanno lo sfondo giallo. Sono composte da una cifra, la lettera H e da un numero progressivo a cinque cifre.

I rimorchi delle persone fisiche o giuridiche sopra specificate hanno targhe con lo stesso colore e la medesima sequenza, si differenziano soltanto per le lettere HT dove "T" = Trailer anziché "H".

Anche le piastre provvisorie da esportazione sono gialle, ma con la lettera T iniziale di Transit seguita da altre due lettere seriali ed un numero progressivo generalmente a quattro cifre.

I rimorchi privati roulotte o carrelli appendice si distinguono per le lettere fisse TR che stanno per Trailer dopo la numerazione, a sinistra della quale è posizionata la sigla dellarea di immatricolazione. Queste targhe sono state introdotte nel 2012; in precedenza avevano il formato sovietico.

Le targhe dei rimorchi di proprietà aziendale o statale sono verdi con caratteri bianchi; la numerazione è seguita da due lettere, la prima delle quali è sempre una T.

Motocicli e macchine agricole hanno targhe di forma quadrata: nei primi la sigla della regione seguita da una lettera seriale sormonta un numero a quattro cifre, nelle seconde lordine è invertito e non sono presenti né la bandiera nazionale né il codice internazionale "TM". Anche questi veicoli prima del 2012-2013 avevano piatti dimmatricolazione con il formato sovietico.

Le targhe diplomatiche si distinguono per il colore blu e i caratteri bianchi. Da sinistra a destra sono composte dal codice numerico indicante lo Stato, le lettere CD e un numero progressivo a tre cifre.

Per i veicoli delle autorità militari e governative vengono emesse targhe con scritte bianche su sfondo verde chiaro; a sinistra si trova la bandiera nazionale di dimensioni maggiori rispetto a quella visibile nelle targhe ordinarie, sotto la quale sono posizionate le lettere "TM", anchesse bianche. Sono seguite da quattro cifre e dalla sigla identificativa dellarea di immatricolazione, preceduta oppure seguita a sua volta da unulteriore lettera.

Anche le placche degli automezzi dellEsercito si contraddistinguono per i caratteri bianchi su fondo verde; recano quattro cifre e, al posto della sigla dellarea di immatricolazione, le lettere GM o MG, abbreviazioni di G oranmak M inistrligi, cioè "Ministero della Difesa".

Nel corso della sfilata celebrativa del ventesimo anno dellindipendenza del Paese, nel 2011, sono state emesse targhe con la scritta DABARA "cerimonia" in turkmeno che precede una sola cifra.

Le vetture del Servizio di Guardia di Frontiera Nazionale in turkmeno Döwlet S erhet Gullugy si contraddistinguono per una S a destra del numero a quattro cifre, seguita da un numero a due cifre. I caratteri sono bianchi in campo verde.

I mezzi della Polizia Stradale hanno anchessi placche con caratteri bianchi su fondo verde; la serie è costituita da una lettera sequenziale seguita un numero progressivo di tre cifre e dalle lettere YGG, che sono lacronimo di Polisiýanyň Ý ol G özegçilik G ullugy, ossia "Servizio di ispezione stradale della Polizia".