Indietro

ⓘ Museo dei trasporti di Glasgow




Museo dei trasporti di Glasgow
                                     

ⓘ Museo dei trasporti di Glasgow

Il Museo dei trasporti di Glasgow a Glasgow fu fondato nel 1964 e inizialmente localizzato in un ex deposito di tram a Pollokshields. Nel 1987 il museo fu trasferito nel complesso cittadino della Kelvin Hall, poi spostato nella sua attuale ubicazione nelledificio del Museo di Riverside a Glasgow Harbour nel 2011.

                                     

1. Storia

Il Museo dei trasporti fu fondato per la prima volta nel 1964. Creato sulla scia della chiusura del sistema tranviario di Glasgow nel 1962, fu inizialmente localizzato nellex deposito di tram di Coplawhill su Albert Drive a Pollokshields, prima di spostarsi alla Kelvin Hall. Il vecchio edificio fu successivamente convertito nel centro darte di Tramway.

Il museo fu poi ubicato dentro la Kelvin Hall di fronte alla Kelvingrove Art Gallery and Museum nel West End di Glasgow. La Kelvin Hall fu costruita nel 1927, originariamente come centro espositivo, ma fu convertita nel 1987 per ospitare il Museo dei trasporti e lArena sportiva internazionale Kelvin Hall.

Lo stesso sito della Kelvin Hall chiuse i battenti nellaprile 2010, mentre il museo si spostava nella sua terza casa nel Museo di Riverside nel 2011.

                                     

2. Museo dei trasporti 1987 - 2010

Il Museo dei trasporti nella Kelvin Hall era uno dei più popolari musei dei trasporti del Regno Unito, che attraeva mezzo milione di visitatori allanno ed ospitava molti oggetti di esposizione di importanza nazionale e internazionale.

                                     

2.1. Museo dei trasporti 1987 - 2010 Veicoli stradali

Il museo ospitava il più antico ciclo a pedali sopravvissuto e la principale collezione mondiale di automobili e camion fabbricati in Scozia, inclusi esemplari pionieristici dei costruttori scozzesi Argyll, Arrol-Johnston e Albion. Automobili più moderne fabbricate in Scozia, vale a dire la Hillman Imp della Rootes, la Chrysler Avenger e la Chrysler Sunbeam erano anchesse rappresentate insieme a molte altre autovetture in un grande allestimento simile a un autosalone, sponsorizzato da Arnold Clark.

Erano mostrate tutte le forme di trasporti, dai veicoli trainati da cavalli alle autopompe, dalle motociclette alle roulotte, e perfino le macchine giocattolo le carrozzine.

                                     

2.2. Museo dei trasporti 1987 - 2010 Modelli di nave

Nella Clyde Room vi era una mostra di circa 250 modelli di nave, che rappresentavano il contributo del fiume Clyde e dei suoi costruttori e ingegneri navali al commercio marittimo e alla Royal Navy, incluse la Comet del 1812, la Hood, la Howe, la Queen Mary, la Queen Elizabeth e la QE2.

                                     

2.3. Museo dei trasporti 1987 - 2010 Esposizioni di trasporti ferroviari e municipali

Anche la fabbricazione di locomotive era unimportante industria di Glasgow e il museo celebrava il retaggio ferroviario della città, esponendo perfino locomotive quali:

  • First ScotRail - Class 380 EMU modello a grandezza naturale
  • Great North of Scotland Railway - Gordon Highlander No. 49
  • Glasgow and South Western Railway - 5 Class 0-6-0T no. 9
  • Highland Railway - No. 103, the Jones Goods
  • Caledonian Railway - Caley No. 123 single driver
  • Andrew Barclay 0-6-0 Fireless locomotive, South of Scotland Electricity Board, No. 1

Altri dei principali oggetti esposti mostravano levoluzione del sistema di trasporto pubblico di Glasgow e includevano sette carrozze di tram della Glasgow Corporation Tramways di epoche differenti, i trolleybus della Glasgow Corporation Trolleybuses, e la ricostruzione di "Kelvin Street", che miravano a ricreare latmosfera della Glasgow degli anni 1930, incluse repliche a grandezza naturale di una stazione della Metropolitana di Glasgow prima del 1977 e il Regal Cinema, che proiettava documentari sui trasporti scozzesi come Seawards the Great Ships.



                                     

3. Nuovo Museo dei trasporti

Il museo a Kelvin Hall chiuse il 18 aprile 2010 e la maggior parte delle sue collezioni furono trasferite nel nuovo Museo di Riverside appositamente costruito a Glasgow Harbour sul Clyde, progettato dalla Zaha Hadid Architects e dallo studio dingegneria Buro Happold. Il nuovo museo aprì martedì 21 giugno 2011.

                                     
  • Livoniano. Attualmente è anche sede del Museo di Arte Straniera e del Museo di Storia della Lettonia. La Chiesa di San Pietro fu costruita nel XIII secolo
  • i Trasporti del governo Prodi, cambia il nome dell Università. L università diventa Università Mediterranea di Reggio Calabria, con l ambizione di diventare
  • direzione del ministero dei lavori pubblici, anche se nel 1945 l azienda passò sotto il controllo del ministero dei trasporti Il 1º gennaio 1986 l azienda
  • Biblioteca nazionale di Spagna e tre importanti musei: il Museo del Prado, il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía e il Museo Thyssen - Bornemisza.
  • Pireo. I trasporti pubblici su gomma sono garantiti da una vasta flotta di autobus, gran parte dei quali funzionano a metano: Atene possiede uno dei maggiori
  • sito di ONU ITALIA Archiviato il 16 giugno 2007 in Internet Archive. Authority dei Trasporti cos è e cosa cambia a Torino? Autorità Trasporti le
  • Londra e Glasgow alla velocità di 220 km h senza bisogno di gallerie, ma Bennie andò in bancarotta prima di completare il progetto. La linea di prova costruita
  • Atlanta, dal 1998 Charkiv, dal 1990 Cordova, dal 2010 Cracovia, dal 1979 Glasgow dal 1985 Hadera, dal 1995 Kavala, dal 1998 Nizza, dal 1954 Praga, dal

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...