Indietro

ⓘ Negritudine




                                     

ⓘ Negritudine

La negritudine è stata un movimento letterario, culturale e politico sviluppatosi nel XX secolo nelle colonie francofone e che coinvolse scrittori africani e afroamericani. Gli esponenti di questo movimento si proponevano di affrancare i propri popoli dal complesso di inferiorità imposto dai colonizzatori attraverso lorgogliosa rivendicazione delle qualità peculiari proprie dei neri.

                                     

1. Origine

Fra i precursori del concetto di negritudine si cita in genere René Maran, autore di Batouala. Il termine négritude fu usato per la prima volta da Aimé Césaire nel 1935, nel terzo numero della rivista LEtudiant Noir. Césaire rivendicava lidentità e la cultura nera contro quella francese, percepita come strumento di oppressione da parte dellamministrazione coloniale. Il concetto fu poi ripreso da molti altri autori. Fra questi spicca Léopold Sédar Senghor, che in Canti dombra Chants dombre, 1945 arricchì lidea di negritudine opponendo la "ragione ellenica" all"emozione nera".

                                     

2. La corrente letteraria

La nascita di questo concetto e della rivista Présence Africaine, che apparve nel 1947 contemporaneamente sia a Dakar che a Parigi, ebbe leffetto di una deflagrazione: essa, infatti, riuniva i Neri dogni nazione, così come gli intellettuali francesi, tra i quali Sartre. Questultimo definì allora la Négritude come" la negazione della negazione delluomo nero ”.

Nel 1948 viene pubblicata, a cura di Senghor stesso, l Antologia della nuova poesia negra e malgascia di lingua francese, preceduta da uno studio di Sartre, in cui la negritudine è paragonata a Orfeo alla ricerca di Euridice, ovvero il nero alla ricerca di sé stesso, nello sforzo di risalire alle proprie radici, attraverso la propria storia, i propri difetti, le proprie trasformazioni.

Dopo Senghor, la négritude diventa linsieme dei valori culturali dellAfrica nera. Per Césaire, questa parola designa in primo luogo il rifiuto: rifiuto dellassimilazione culturale; rifiuto di una certa immagine del nero pacifico, incapace di costruire una civiltà. La cultura prevale sulla politica.

                                     

3. Critiche

Lidea di negritudine è stata criticata soprattutto da autori neri o creoli, che lhanno denunciata come forma celata di razzismo o di resa nei confronti della mentalità del colonialismo. Il poeta nigeriano Wole Soyinka, premio Nobel per la letteratura, ha per esempio osservato:

Lo stesso Césaire, che ha coniato il termine, se ne è progressivamente allontanato. Fabien Eboussi-Boulaga, in Autenticità africana e filosofia, denuncia lidea della negritudine come feticcio ed espressione della "colonizzazione mentale" degli europei sugli africani. Analogamente, Stanislas Adotevi in Négritude et négrologues 1972 vede nel modello di nero proposto dalla negritudine una riproposizione degli stereotipi creati dai bianchi.

                                     
  • Cheikh Anta Diop, avversario di Senghor, oppositore del movimento della Negritudine e sostenitore dell Africanité secondo Diop, infatti, è necessario incoraggiare
  • Salvaguardia Olistica nel Pensiero Nero africano, LBM edizioni, Bari 2007 Senghor Léopold S., Libertà 1. Negritudine e Umanesimo, Rizzoli, Milano 1974.
  • senegalese Léopold Sédar Senghor il movimento ideologico e letterario della negritudine con l obiettivo di rendere manifesto che essere di colore significa
  • Une Tempête di Aimé Césaire, esponente del movimento letterario della negritudine Nelle battute seguenti, tratte dal brano di Césaire, Calibano, agendo
  • dagli antropologi, per denotare una delle ipotetiche razze umane o negritudine l insieme dei valori etnici e culturali dei popoli neri Contrariamente
  • nella capitale coloniale, coniò il termine e concepì il concetto di negritudine intesa come riscoperta e riappropriazione della cultura africana, in
  • scrittori alla Fisk University dove disse di aver riscoperto la sua negritudine Questa riscoperta è riflessa nel libro In The Mecca, un lungo poema
  • occupò anche del riconoscimento della cultura creola nel movimento della negritudine Nel 1942 il pittore Francis Picabia le dipinse un ritratto e nel 1947
  • 23. Alfredo Giuliani, Il tautofono: poesie 1966 - 69 1969 24. Dalla negritudine all africanismo. Festival culturale panafricano di Algeri 21 7 - 1 8 1969

Anche gli utenti hanno cercato:

negritude definition, negritude traduzione, negritudine canzone, negritudine da cosa deriva, negritudine sinonimo,

...
...
...