Indietro

ⓘ Cognizione sociale




                                     

ⓘ Cognizione sociale

La cognizione sociale corrisponde attualmente al paradigma scientifico più accreditato nellambito della psicologia sociale e consiste nellattività mentale con la quale arriviamo a conoscere il mondo sociale.

La cognizione sociale si occupa dello studio scientifico:

  • dei processi attraverso cui le persone acquisiscono informazioni dallambiente, le interpretano, le immagazzinano in memoria le recuperano da essa, al fine di comprendere sia il proprio mondo sociale che loro stesse e organizzare di conseguenza i propri comportamenti
  • di come il contesto sociale influenzi le prestazioni cognitive.

Tale corrente, nata negli Stati Uniti negli anni settanta del XX secolo, parte dallassunto che le persone siano caratterizzate sin dai primi momenti della loro esistenza dal bisogno di "conoscere" la realtà che le circonda, costituita in larga parte da altre persone, al fine di orientare il proprio comportamento in modo adattivo allambiente in cui vivono. Viene preso in esame il modo in cui le informazioni sociali vengono organizzate in memoria. Per larga parte del suo sviluppo è stata dominante la concezione di un sistema cognitivo controllato da un principio cardine "ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo"; secondo questa impostazione la cognizione sarebbe guidata dalla necessità di selezionare le informazioni, attraverso processi di categorizzazione miranti alla semplificazione della massa di dati in arrivo. Sempre per questo lindividuo nella necessità di ordinare le proprie conoscenze sul mondo ricorrerebbe a delle "euristiche", scorciatoie di giudizio che consentono di decidere anche in assenza di dati sufficienti.

Esistono quattro tipi di euristiche:

  • Euristica della rappresentatività,
  • Euristica della disponibilità o vividezza,
  • Euristica della simulazione,
  • Euristica dellancoraggio e accomodamento.

Un altro filone significativo di questo nucleo teorico approfondisce limpatto della personalità sulla condotta. Lautore più importante di questo filone di ricerca rappresenta senza dubbio Albert Bandura e la sua teoria dellapprendimento sociale, da cui prese forma un intero nucleo teorico denominato teoria sociale cognitiva.

                                     
  • soggetto nella giusta direzione di un processo sociale e di una cultura della comunità. Lo stile di apertura sociale della comunità prevede che le persone: agiscano
  • descrisse tre stadi del progresso meditativo: cognizione immaginativa, ispirazione e intuizione. Nella cognizione immaginativa, il meditante mira a raggiungere
  • reati il tribunale per i minorenni ha competenza esclusiva: quindi, la cognizione è ad esso attribuita anche se il minore ha commesso un reato che sarebbe
  • sintetizzati: Priorità dell azione sulla cognizione Linguaggio come mediatore centrale del passaggio all azione dalla cognizione Comunicazione verbale tra il bambino
  • Andreessen, che permette di creare siti web sociali o reti sociali social network senza avere cognizioni di programmazione. La piattaforma è sviluppata
  • un integrazione sistematica fra aspetti della cognizione e dell emozione, con un livello d analisi individuale e sociale assunto dal comportamento umano per sua
  • tematiche: la fisiologia umana la psicologia percezione, cognizione memoria, interazione sociale errore, ecc. la progettazione delle infrastrutture del
  • altamente detti Guitti nelle Carceri di Ponte Sisto di Roma nel 1598. Con la cognizione della lingua furbesca ò zerga à tutti loro contenuto in Romanische Forschungen
  • di essere vivente si estrinseca il concetto più ampio di cognizione La cognizione non è più una funzione del vivente, purchessia complessa, ma

Anche gli utenti hanno cercato:

social cognition,

...
...
...