Indietro

ⓘ Gerald O'Hara




                                     

ⓘ Gerald Patrick OHara

Il 26 aprile 1929 papa Pio XI lo nominò vescovo ausiliare di Filadelfia e titolare di Eliopoli di Fenicia. Ricevette lordinazione episcopale il 21 maggio successivo nella cattedrale dei Santi Pietro e Paolo a Filadelfia dal cardinale Dennis Joseph Dougherty, arcivescovo metropolita di Filadelfia, cocosacranti il vescovo di Monterey-Fresno John Bernard MacGinley e quello di Scranton Thomas Charles OReilly. Oltre ai suoi doveri episcopali fu anche parroco della chiesa della Natività della Beata Vergine Maria a Port Richmond e vicario generale dellarcidiocesi. Fu anche presidente della American Catholic Historical Association dal 1934 al 1936.

Il 26 novembre 1935 papa Pio XI lo nominò nono vescovo di Savannah. Durante il suo mandato fece costruire la cattedrale di Cristo Re ad Atlanta, consacrata dal cardinale Dennis Joseph Dougherty nel gennaio del 1939. La cattedrale venne realizzata su un sito utilizzato un tempo dal Ku Klux Klan. Monsignor OHara invitò alla cerimonia di consacrazione anche il gran maestro Hiram Wesley Evans in segno di riconciliazione. Di stampo liberale, fu un leader negli sforzi della Chiesa per migliorare le relazioni razziali e nel 1930 avviò un programma sociale e razziale di sette punti chiedendo aiuti per i bambini afroamericani e consapevolezza per i problemi rurali.

Il 19 febbraio 1947 monsignor OHara venne nominato reggente della nunziatura apostolica in Romania mantenendo il suo ruolo di ordinario diocesano. Il suo vicario generale e cancelliere vescovile assunse quindi lamministrazione attiva della diocesi. Durante il suo tempo in Romania fu un oppositore del regime comunista. Nel 1950 il governo rumeno lo accusò di spionaggio e lo espulse dal paese. In particolare venne accusato di fornire informazioni militari, politiche ed economiche ai paesi occidentali. Egli negò le accuse definendole "bugie dalla prima allultima". Ritornando negli Stati Uniti, accusò il governo di terrorismo dicendo: "Il nostro interesse era solamente per il benessere delle 3 000 di persone cattoliche in Romania". Il 12 luglio 1950 papa Pio XII lo elevò alla dignità arcivescovile.

Poco dopo, il 27 novembre 1951, lo stesso pontefice lo nominò nunzio apostolico in Irlanda. Mantenne comunque la guida pastorale della diocesi di Savannah. Nel 1953 Paul Blanshard, scrittore anticlericale e autore di American Freedom and Catholic Power, chiese senza successo al Dipartimento di Stato degli Stati Uniti dAmerica di revocargli la cittadinanza perché riteneva che, come vescovo americano con una diocesi americana che lavorava in Irlanda, stava violando la legge McCarran servendo un paese straniero.

L8 giugno 1954 papa Pio XII lo nominò delegato apostolico in Gran Bretagna. La sua giurisdizione comprendeva anche Malta, Gibilterra le Bermuda. Il 12 novembre 1959 papa Giovanni XXIII accettò la sua rinuncia al governo pastorale della diocesi di Savannah e lo nominò arcivescovo titolare di Pessinonte. Nel 1960 divenne il primo rappresentante pontificio a visitare le Camere del Parlamento in più di 400 anni. Partecipò alla prima sessione del Concilio Vaticano II.

Monsignor OHara morì nella sua residenza presso la sede della delegazione apostolica a Wimbledon, un sobborgo di Londra, il 16 luglio 1963 per un infarto. Le esequie si tennero nella cattedrale di Westminster e furono presiedute dallarcivescovo John Carmel Heenan. La sua salma venne poi rimpatriata e fu tumulata nella cripta sotto laltare maggiore della cattedrale dei Santi Pietro e Paolo a Filadelfia.

                                     

1. Genealogia episcopale

  • Arcivescovo Gerald Patrick Aloysius OHara
  • Papa Pio VIII
  • Cardinale Luigi Caetani
  • Arcivescovo Galeazzo Sanvitale
  • Papa Pio IX
  • Papa Benedetto XIV
  • Cardinale Raffaele Monaco La Valletta
  • Cardinale Girolamo Bernerio, O.P.
  • Cardinale Buenaventura Córdoba Espinosa de la Cerda
  • Papa Benedetto XIII
  • Cardinale Enrico Enriquez
  • Cardinale Ulderico Carpegna
  • Cardinale Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni
  • Cardinale Giulio Antonio Santori
  • Cardinale Dennis Joseph Dougherty
  • Cardinale Ludovico Ludovisi
  • Arcivescovo Manuel Quintano Bonifaz
  • Cardinale Scipione Rebiba
  • Cardinale Francesco Satolli
  • Cardinale Giuseppe Maria Doria Pamphilj
                                     

1.1. Genealogia episcopale Successione apostolica

  • Vescovo Joseph Schubert 1950
  • Vescovo Szilárd Ignác Bogdánffy 1949
  • Vescovo Ioan Maria Duma, O.F.M.Conv. 1948
  • Vescovo Robert Stephen Dehler, C.R. 1956
  • Vescovo John Farmer Healy 1956
  • Arcivescovo Adalbert Bela Boroș 1948
  • Vescovo Alfréd Eross 1949
  • Vescovo Ioan Dragomir 1949
  • Vescovo Stephen McGill, P.S.S. 1960
  • Vescovo Anton Durcovici 1948
  • Arcivescovo Thomas Joseph Brosnahan, C.S.Sp. 1953
  • Arcivescovo Ioan Ploscaru 1948
  • Vescovo Iuliu Hirțea 1949