Indietro

ⓘ Categoria:Gruppi di santi cristiani




                                               

Dodici apostoli dIrlanda

I dodici apostoli dIrlanda furono chierici irlandesi che, nel VI secolo, studiarono alla scuola monastica di Clonard, luogo specializzato negli studi biblici, sotto la direzione di San Finnian di Clonard, ottimo conoscitore delle sacre scritture. Si dice che il santo ebbe alle sue lezioni fino a 3000 discepoli da ogni parte dIrlanda, come è riportato nell Officium di San Finnian. Benché altri santuomini abbiano studiato a Clonard, i" veri” dodici apostoli dIrlanda considerati dagli antichi autori irlandesi sono: San Columba di Iona San Ninnidh di Loch Erne San Ciarán di Saighir Seir-Kieran ...

                                               

Felicita e figli

Santa Felicita di Roma e i suoi sette Figli, denominati anche Santi Sette Fratelli ", sono venerati come martiri dalla Chiesa cattolica. La loro memoria liturgica è il 23 novembre per Felicita e il 10 luglio per Felice, Filippo, Vitale, Marziale, Alessandro, Silano e Gennaro.

                                               

Flora, Lucilla, Eugenio e compagni

Flora e Lucilla sono due vergini sorelle vissute nel III secolo che vennero martirizzate insieme a Eugenio e ad altri 20 compagni a causa della loro fede. La memoria si festeggia il 29 luglio.

                                               

Magnanzia, Palladia, Camilla, Massima e Porcaria

Magnanzia, Palladia, Camilla, Massima e Porcaria furono cinque vergini cristiane venerate come sante in alcune località della Borgogna. Una tradizione tarda le dice sorelle, originarie dellItalia e discepole di Germano dAuxerre, giunte in Francia per accompagnare il corpo del loro maestro deceduto a Ravenna.

                                               

Mario, Marta, Audiface e Abaco

Le notizie su di loro, davvero pochissime e incerte, derivano dalla Passio di san Valentino, del IV secolo. Si tramanda che Mario, o Maris, fosse un nobile di origine persiana. Giunse a Roma nel 270, insieme alla moglie Marta e ai due figli Audiface e Abaco, per venerare i sepolcri dei martiri. La famiglia, aiutata dal prete Giovanni, si diede a seppellire lungo la via Salaria i corpi di oltre 260 martiri che giacevano uccisi in aperta campagna. Scoperti, furono interrogati dal prefetto Flaviano e dal governatore Marciano. Rifiutarono di abiurare e di sacrificare agli idoli e furono dunque ...

                                               

Martiri dAlgeria

I beati Pierre Lucien Claverie e compagni martiri, conosciuti anche semplicemente come Martiri dAlgeria, sono un gruppo di diciannove persone uccise in Algeria tra il 1994 e il 1996 durante la guerra civile. La maggior parte erano sacerdoti o religiosi professi appartenenti a congregazioni religiose. Sette erano monaci trappisti e uno era un vescovo. Le loro nazioni dorigine erano Francia, Tunisia, Spagna e Belgio. La loro causa collettiva di beatificazione venne aperta il 31 marzo 2007 e tutti furono dichiarati servi di Dio. Papa Francesco confermò la loro beatificazione nel 2018 e il gru ...

                                               

Martiri del Vietnam

I martiri del Vietnam sono un gruppo di 117 tra ecclesiastici, religiosi, missionari e laici uccisi nel corso di diverse persecuzioni in Tonchino, Cocincina e Annam tra il 1745 e il 1862. Otto di loro erano vescovi, 50 preti e 59 laici; oltre ai vietnamiti 96, il gruppo comprende 11 domenicani spagnoli e 10 francesi della Società per le missioni estere di Parigi. La maggior parte 75 subì la decapitazione, gli altri vennero strangolati, arsi vivi, squartati o morirono in prigionia dopo varie torture. I martiri furono beatificati in quattro distinti riti: 64 di loro il 27 maggio 1900 da papa ...

                                               

Martiri di Cordova

Sotto il nome di Màrtiri di Cordova si indica un gruppo di cristiani mozarabi che, sotto gli Emiri di al-Andalus, in particolare ʿAbd al-Rahmān II e suo figlio Maometto I, furono condannati a morte dalle autorità islamiche per aver pubblicamente vilipeso il Corano e insultato il Profeta Maometto, nella Grande Moschea di Cordova, pur sapendo che una precisa disposizione puniva con la morte i responsabili di tali azioni. Eulogio fu il più importante dei "Martiri di Cordoba" assieme a Sancho, Rodrigo e Salomone.

                                               

Martiri di Ebstorf

Con il termine martiri di Ebstorf si indica il gran numero di membri dellesercito di Luigi III di Francia che perì in guerra nella battaglia della landa di Luneburgo, contro gli invasori pagani della grande armata danese. I morti, caduti per difendere la popolazione cristiana locale, furono sepolti presso il monastero di Ebstorf, dove si sviluppò il loro culto. Oltre a quello di san Bruno di Sassonia, il duca alla testa dellarmata, gli unici altri nomi dei martiri che ci sono pervenuti sono quelli di due dei quattro vescovi che caddero assieme ai soldati, Marquardo di Hildesheim e Teodoric ...

                                               

Martiri di Gorcum

I Martiri di Gorcum furono 19 martiri cattolici, tra cui 11 frati francescani minori osservanti, 1 frate agostiniano e 1 monaco premostratense, 1 canonico regolare di sant Agostino, 1 frate domenicano e 4 sacerdoti secolari, che durante la Guerra degli ottantanni furono catturati dai Gheusi del mare calvinisti a Gorcum, sottoposti a numerose torture e mutilazioni, condotti poi a Brielle e infine impiccati nel fienile di un monastero diroccato. Sono venerati come santi dalla Chiesa cattolica.