Indietro

ⓘ Categoria:Gruppi di beati




                                               

Martiri di Angers

I martiri di Angers sono un gruppo di 99 tra sacerdoti, religiosi e fedeli laici della diocesi di Angers giustiziati tra il 1793 e il 1794: furono beatificati da papa Giovanni Paolo II nel 1984.

                                               

Martiri di Arras

Le martiri di Arras furono quattro suore della congregazione delle Figlie della Carità di San Vincenzo de Paoli della casa di Arras, ghigliottinate a Cambrai il 26 giugno 1794. Esse erano: Marie-Madeleine Fontaine, superiora della comunità e capofila delle martiri, nata il 22 aprile 1723 a Étrépagny; Marie-Françoise Lanel, nata il 24 agosto 1745 a Eu; Jeanne Gérard, nata il 23 ottobre 1752 a Cumières. Thérèse-Madeleine Fantou, nata il 29 luglio 1747 a Miniac-Morvan; Nel 1791 si rifiutarono di emettere il giuramento di "libertà-uguaglianza" per solidarietà al vescovo e al clero della dioces ...

                                               

Martiri di Aubenas

I martiri di Aubenas sono una coppia di missionari gesuiti francesi uccisi dagli ugonotti ad Aubenas il 7 febbraio 1593: Guillaume Saultemouche, coadiutore temporale della Compagnia di Gesù, nato a Saint-Germain-lHerm nel 1557. Jacques Salès, sacerdote professo della Compagnia di Gesù, nato a Lezoux il 21 marzo 1556; Furono beatificati da papa Pio XI il 6 giugno 1926. Il loro elogio si legge nel martirologio romano al 7 febbraio, mentre presso il loro ordine sono commemorati il 19 gennaio.

                                               

Martiri di Compiègne

Le carmelitane di Compiègne furono un gruppo di sedici monache carmelitane scalze giustiziate nel 1794 per aver rifiutato di rinunciare al loro voto monastico, nel contesto della Rivoluzione francese.

                                               

Martiri di Damasco

I martiri di Damasco sono un gruppo di undici tra missionari francescani e fedeli laici della Chiesa maronita uccisi dai drusi a Damasco nella notte tra il 9 e il 10 luglio 1860: furono beatificati da papa Pio XI il 10 ottobre 1926.

                                               

Martiri di Nowogródek

Le martiri di Nowogródek, ovvero le beate Maria Stella del Santissimo Sacramento Mardosewicz e dieci compagne della Congregazione delle Suore della Sacra Famiglia di Nazareth, vergini e martiri, sono un gruppo di undici religiose della congregazione delle Suore della Sacra Famiglia di Nazareth uccise dalla Gestapo il 1º agosto 1943 nei pressi di Navahrudak. Le suore furono beatificate da papa Giovanni Paolo II nel 2000.

                                               

Martiri di Orange

Le martiri di Orange sono un gruppo di trentadue religiose ghigliottinate a Orange nel luglio del 1794 perché refrattarie al giuramento imposto al clero e ai religiosi dai rivoluzionari: furono beatificate da papa Pio XI nel 1925. Le sentenze di morte vennero eseguite in più giorni: 6 luglio 1794 Suzanne-Agathe Deloye Maria Rosa, monaca professa dellOrdine di San Benedetto, nata il 4 febbraio 1741 a Sérignan Marie-Gabrielle-Françoise-Suzanne de Gaillard de Lavaldène Ifigenia di San Matteo, religiosa professa del monastero delle sacramentine di Bollène, nata il 23 settembre 1761 a Bollène 7 ...

                                               

Martiri di Valenciennes

Le martiri di Valenciennes sono un gruppo di undici religiose del monastero delle orsoline di Valenciennes, ghigliottinate dai rivoluzionari nellottobre del 1794: furono beatificate da papa Benedetto XV nel 1920. La capofila del gruppo è madre Maria Clotilde Angela di San Francesco Borgia al secolo Clotilde-Joseph Paillot, superiora del monastero; assieme alle orsoline, salirono al patibolo due brigidine e una clarissa urbanista che si erano ritirate tra le orsoline dopo lo scoppio della Rivoluzione.

                                               

Martiri polacchi della seconda guerra mondiale

I martiri polacchi della seconda guerra mondiale sono un gruppo di 108 tra ecclesiastici, religiosi e laici vittime delle persecuzioni contro la Chiesa cattolica in Polonia da parte delle truppe di occupazione tedesche negli anni tra il 1939 e il 1945. Sono stati proclamati beati da papa Giovanni Paolo II il 13 giugno 1999 a Varsavia. Il gruppo non comprende tutti i cattolici polacchi vittime del nazismo.