Indietro

ⓘ Flor de nit




                                     

ⓘ Flor de nit

Flor de nit è unopera di teatro musicale in lingua catalana, rappresentata per la prima volta al Teatro Victòria di Barcellona il 7 Aprile 1992. Il libretto, prima opera in catalano scritta da Manuel Vázquez Montalbán, è stata musicata da Albert Guinovart e dal gruppo musicale catalano Dagoll Dagom, che ha anche prodotto e rappresentato la prima di tale opera sotto direzione di Joan Lluís Bozzo. La produzione originale è stata messa in scena in 248 occasioni; in tali rappresentazioni è stata vista da oltre 150000 spettatori.

I versi ricorrenti del tema musicale Flor de Nit sono:

I sóc com tu / Ciutat del desig / Ciutat de la memòria / Blanca de dia, / Blanca de dia / Però de nit vermella. / Sóc flor de nit / Sota la lluna canto. / Sóc flor de nit / De dia tot són penes / Quan ve la nit / la ciutat divori / Surten els gats / I cauen les caretes.

in italiano:

E sono come te / Città del desiderio / Città della memoria / Bianca di giorno, / Bianca di giorno / Ma di notte rossa. / Sono un fiore della notte / Sotto la luna canto. / Sono un fiore della notte / Di giorno sono tutte pene / Quando viene la notte / Nella città davorio / Escono i gatti / E cadono le maschere.

                                     

1. Argomento

Le vicende sono ambientate prevalentemente in un locale di cabaret situato nella via di Paral lel accanto al quartiere del Poble Sec, vicino alla zona portuale e alla Ciutat Vella, negli anni immediatamente precedenti alla Guerra Civile spagnola; lopera è anche un omaggio a quelli che furono gli anni doro del Paral lel. La storia principale ruota attorno al triangolo amoroso tra lanarchico Quimet, la giovane operaia di grandi aspirazioni Rosa, e lintellettuale altoborghese Reynals. Le vicende dei protagonisti si intrecciano con i grandi cambiamenti politici in atto in quegli anni e la storia di Barcellona, della Catalogna e della Spagna ai tempi dellascesa del generale Franco; gli avvenimenti storici diventano parte integrante della narrazione determinando cambiamenti nelle relazioni tra i personaggi, sia principali sia secondari.

Lopera si apre con un prologo recitato in cui, di fronte a alcuni passanti, ad una giornalista e alla presidente del Distretto del Paral Lel, il sindaco di Barcellona celebra la demolizione del vecchio locale Flor de Nit per la lasciare posto alla costruzione di nuovi edifici. Nel suo discorso, il Sindaco dice Per costruire è necessario distruggere. Questo diceva lideale anarchico dellepoca nel libretto in lingua originale: Per construir, cal destruir Així deia lideal anarquista de lèpoca ". Allevento assiste anche il vecchio Reynal, il quale verrà riconosciuto dalla giornalista che riuscirà a farsi concedere unintervista centrata sugli anni doro del Paral lel e sulle vicende del Flor de Nit ; dal racconto di Reynal si sviluppa poi la narrazione principale.

                                     

2. Versioni

Il 7 Febbraio 2011 al Teatro Condal di Barcellona viene rappresentata una versione del Flor de Nit con arrangiamenti musicali dellautore delle musiche originali, Albert Guinovart, e adattamento dei testi di David Pintó regista. Lopera è stata musicata in diretta dallorchestra Orquestart, diretta da Xavier Torras, con la partecipazione della Corale Musicorum. Hanno inoltre partecipato una ventina di attori e una serie di invitati speciali.

Il 3 Ottobre 2014 viene rappresentata per la prima volta al Teatro Almeria di Barcellona un rifacimento dellopera, con la produzione di Gataro e la regia di Victor Alvaro. Si tratta di una versione molto più minimalista rispetto allopera originale; le coreografie vengono affidate a Bealia Guerra mentre la direzione musicale è ancora una volta di Xavier Torras.