Indietro

ⓘ Valle d'Aosta Calcio




                                     

ⓘ Valle dAosta Calcio

Il Valle dAosta Calcio, meglio nota come Valle dAosta fu una società calcistica italiana con sede nella città di Aosta. Nata nel 1997, terminò la sua esistenza nel 2010.

Il livello più alto mai raggiunto dal club fu la partecipazione al Campionato Nazionale Dilettanti ridenominato in seguito Serie D, quinto livello nazionale in quegli anni, a cui ha preso parte per dieci volte. Il miglior risultato conseguito fu un quarto posto.

I colori sociali erano il rosso e il nero e giocava le partite di casa allo Stadio Mario Puchoz di Aosta.

                                     

1. Storia

Nel 1997 lo Châtillon Saint Vincent, partecipante al Campionato Nazionale Dilettanti cambiò nome in Unione Sportiva Valle dAosta Châtillon Saint Vincent Fenusma, adottano come colori il bianco e lazzurro e scegliendo come stadio il Piergiorgio Perruca di Saint-Vincent. Dopo la scomparsa della società storica, nel 1998-1999, lo Châtillon provò ad attribuirsi leredità fattuale della vecchia compagine, giocando ad Aosta, cambiando il colore delle proprie maglie da biancazzurro a rossonero e ridenominandosi in Valle dAosta Calcio nel 2000. La società non andò oltre la Serie D avendo come migliori risultati il quarto posto nel Campionato Nazionale Dilettanti 1998-1999 e lottavo nella Serie D 2001-2002. Nel 2002-2003 effettuò la fusione con lUnione Sportiva Aosta Sarre ed assunse la denominazione di V.D.A. Aosta Sarre. La stagione successiva retrocesse in Eccellenza ma venne ripescato, tuttavia arrivò di nuovo la retrocessione dopo aver perso i play-out. I primi due campionati dEccellenza furono difficili e i valdostani si salvarono ai play-out. Nel 2007 la squadra tornò a chiamarsi Valle dAosta Calcio e nello stesso anno vinse il campionato di Eccellenza e venne promossa in Serie D; dopo due anni, in seguito alla retrocessione in Eccellenza, la società fallì.

                                     

2. Colori e simboli

Colori

I colori del club erano in origine il bianco e lazzurro, nel 1999 questi vennero sostituiti dal rosso e dal nero, presenti anche sulla bandiera della Valle dAosta.

Il simbolo del Valle dAosta era il Leone rampante, che rappresenta anche la regione.

                                     

3. Strutture

Stadio

Il primo campo da gioco fu lo Stadio Piergiorgio Perucca di Saint-Vincent, successivamente si trasferì allo Stadio Mario Puchoz, di Aosta, con una capienza massima di 2500 posti. Limpianto venne chiamato così in memoria dellalpinista valdostano morto nella scalata al K2.

Centro di allenamento

Il Valle dAosta svolgeva i propri allenamenti allo Stadio Piergiorgio Perucca, infine essi vennero svolti allo Stadio Mario Puchoz.

                                     

4. Tifoseria

Storia

Il Valle dAosta Calcio non ebbe mai un gran seguito di tifosi, essendo a suo tempo una squadra giovane e in più non riuscì a raccogliere le orme dellAosta Calcio.

Gemellaggi e rivalità

La squadra non aveva né gemellaggi né rivalità con altre squadre.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...