Indietro

ⓘ Achilla di Alessandria




Achilla di Alessandria
                                     

ⓘ Achilla di Alessandria

Achilla di Alessandria o Archelao, conosciuto anche come Achilla il Grande è stato il sesto Papa della Chiesa copta. Viene venerato come beato dalla Chiesa cattolica, santo da quella ortodossa e da quella copta. È ricordato il 13 giugno, secondo il Martirologio Romano dalla Chiesa cattolica, che lo venera come beato; il 19 Paona da quella copta, che lo venera come santo.

                                     

1. Biografia

Ordinato presbitero dal vescovo Teona fu a capo della Scuola catechetica di Alessandria dopo Pierio. La sua grande conoscenza della filosofia greca e della teologia cristiana gli valsero lappellativo onorifico, coniato da SantAtanasio, di "Achilla il Grande".

Succeduto a Pietro I nel 312 dopo la condanna a morte di questultimo, riammise Ario allinterno della comunità cristiana e lo ordinò sacerdote annullando lanatema e la scomunica comminati in passato nei suoi confronti. Successivamente, attaccato dallo stesso Ario e dai Meleti che si contrapponevano al suo pensiero teologico, convocò per il 313 un concilio ad Alessandria che condannò Ario allesilio in Palestina. Achilla non fece in tempo a prendere parte al concilio poiché morì prima che iniziassero i lavori.

Dopo la sua morte si accese la lotta per la successione al patriarcato di Alessandria tra Alessandro e lo stesso Ario.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...