Indietro

ⓘ TT162




TT162
                                     

ⓘ TT162

TT162 è la sigla che identifica una delle Tombe dei Nobili ubicate nell’area della cosiddetta Necropoli Tebana, sulla sponda occidentale del Nilo dinanzi alla città di Luxor, in Egitto. Destinata a sepolture di nobili e funzionari connessi alle case regnanti, specie del Nuovo Regno, larea venne sfruttata, come necropoli, fin dallAntico Regno e, successivamente, sino al periodo Saitico e Tolemaico.

                                     

1. Biografia

Unica notizia, ricavabile da un cono funerario intestato a Kenamon, è il nome della moglie Mut-Tuy. Lo stesso nome del titolare della tomba è stato ricavato da un cono funerario.

                                     

2. La tomba

TT162 è inaccessibile e già nella catalogazione data nel 1913 da Alan Gardiner e Arthur Weigall viene indicata come "parzialmente incendiata". Planimetricamente la tomba si presenta con forma a "T" rovesciata tipica delle sepolture del periodo. Un corridoio dà accesso a una sala trasversale: sulle pareti 1 in planimetria, su due registri sovrapposti, il defunto seguito dalla moglie e dal quattro donne con sistri e fiori, offre incenso su un braciere mentre tre uomini offrono libagioni al defunto?; navi da carico siriane e siriani che trasportano merci ad un mercato. Sulla parete opposta 2, solo frammenti di un uomo con una pila di giare. Altre immagini 4 del defunto con altri due uomini che offrono mazzi di fiori e uccelli al re e assistono a scene di aratura; sulla parete opposta 3, su due registri, il defunto e la moglie seduti, con una scimmia, unoca e un cane sotto la sedia; in due scene il figlio, sotto la cui sedia è rappresentato materiale scrittorio da scriba, in qualità di prete sem offre libagioni al defunto e il defunto, seguito dalla moglie, da portatori di offerte e da parenti, in offertorio di aromi su un braciere.

Dalla sala trasversale si accede direttamente ad una sala perpendicolare alla precedente, senza alcun corridoio di immissione. Sulle pareti, molto danneggiate, il defunto incontra i genitori 5; il defunto con la moglie 6 e familiari in offertorio a Osiride; su due registri 7 scene della processione funeraria, in presenza di Anubi e Hathor, e del pellegrinaggio ad Abydos con barche che trasportano cavalli; i resti 8 di scene della processione funeraria, con portatori di offerte e prefiche.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...