Indietro

ⓘ Bruno di Sassonia



Bruno di Sassonia
                                     

ⓘ Bruno di Sassonia

Era il figlio maggiore del conte sassone Liudolfo e della moglie Oda di Billung, dunque membro della dinastia ottoniana. È considerato un antenato dei Brunonidi, un ramo cadetto degli Ottoniani, sebbene sia unaffiliazione incerta.

Suo padre possedeva grandi tenute in Ostfalia lungo il fiume Leine, dove nell852 fondò il monastero di Brunshausen. Bruno successe a suo padre e viene menzionato come conte nell877.

Mentre Liudolfo è descritto come dux orientalis Saxonum, cioè leader nella Sassonia orientale Ostfalia, è possibile che Bruno, secondo la Res gestae saxonicae del cronista medievale Widukindo di Corvey, fosse già dux totius Saxonum, duca Herzog di tutti i sassoni. Lascesa della sua famiglia nella Francia orientale è documentata dal fatto che la sorella di Bruno Liutgarda nell874 sposò il principe carolingio Ludovico il Giovane, secondo figlio del re Luigi il Germanico, da allora viene chiamato ducem et fratrem reinæ,"duca e fratello della regina" negli Annales Fuldenses. Non si sa nulla del matrimonio e dei figli di Bruno.

Sostenne suo cognato Luigi il Giovane nelle lotte con suo zio, limperatore Carlo il Calvo. Come comandante in capo sassone durante le invasioni vichinghe, morì, insieme a molti altri nobili, in nella battaglia della landa di Luneburgo contro i guerrieri norreni probabilmente un contingente danese dellesercito della grande armata danese, sconfitta dal re Alfredo il Grande il giorno delle candele, il 2 febbraio 880. La battaglia, svoltasi in metà inverno, fu una sconfitta schiacciante; Il duca Bruno, il vescovo di Mindenc Teodorico e il vescovo di Hildesheim Markward, oltre a dodici conti sassoni, tra cui Lotario di Stade, e molti altri nobili furono uccisi; Bruno fu quindi venerato come uno dei martiri di Ebsdorf. Secondo il cronista Titmaro di Merseburgo, Bruno morì annegato in un fiume, evento che probabilmente ebbe luogo nel giorno della battaglia o durante la ritirata.

Gli successe il fratello minore Ottone lIllustre, il cui figlio Enrico lUccellatore divenne re della Francia orientale nel 919.

                                     

1. Culto

Bruno è venerato come santo e martire nella Chiesa cattolica, essendo onorato con una festa il 2 febbraio sotto il nome di San Bruno di Sassonia. Intorno al 1160 le sue reliquie furono traslate dai conti di Dannenberg nellabbazia di Ebstorf vicino a Uelzen, che dal XIV secolo fu definita il luogo della battaglia dell880 e divenne un importante luogo di pellegrinaggio.

Secondo la tradizione, Bruno è anche il fondatore di Brunswick, nonché lantenato del conte locale Bruno di Brunswick candidato nella elezione reali del 1002 e più in generale dei Brunonidi. Il nome suggerisce una parentela, tuttavia alcuni riferimenti sembrano indicare un precedente margravio sassone chiamato Bruno il Giovane, probabilmente il nonno di Bruno.

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →