Indietro

ⓘ Steppa dei mammut




Steppa dei mammut
                                     

ⓘ Steppa dei mammut

La c.d. Steppa dei mammut era il bioma più comune sul pianeta Terra durante lUltimo massimo glaciale, esteso dalla Spagna al Canada, attraverso tutta lEurasia, e dallArtico alla Cina meridionale. Era caratterizzata da un clima freddo e secco. La flora era dominata dallerba e dagli arbusti, con macchie di betulle nane e larici, e la fauna da bisonti, cavalli e mammut dai quali il bioma prende il nome. Questecosistema, occupante ampie aree del settentrione del globo, perdurò per circa 100.000 anni salvo poi scomparire 12.000 anni fa.

                                     

1. Vestigia

Durante lOlocene, le specie adattatesi allambiente arido si estinsero o ridussero notevolmente il loro habitat. Il clima freddo-secco dellUltimo massimo glaciale sopravvivono oggi nellestremo oriente della regione compresa tra i Monti Sajany ed i Monti Altai Eurasia Centrale. Paleo-biomi recentemente ricostruiti, unitamente allo studio dei pollini hanno suggerito che le aree dellAltai-Sajany possono essere considerate come uneffettiva vestigia delle steppe dei mammut il cui ambiente permane immutato da 40.000 anni costituendosi quale "Riserva dellUltimo massimo glaciale". La regione, nel Pleistocene come oggi, supporta la sopravvivenza di grandi erbivori e carnivori in un contesto di steppa, deserto e montagna non intervallati da foreste. Nessuna delle specie di mammiferi del Pleistocene sopravvive nelle foreste temperate, nella taiga o nella tundra. LAltopiano di Ukok, nel sud dellAltaj, e il lago Har-Us nuur nella Mongolia occidentale hanno preservato dallEra Glaciale sia la renna sia la saiga tatarica.