Indietro

ⓘ Texas Slavery Project




Texas Slavery Project
                                     

ⓘ Texas Slavery Project

Il Texas Slavery Project è un progetto di storia digitale creato da Andrew J. Torget, al tempo direttore dei progetti presso il Virginia Center for Digital History, dellUniversità della Virginia. Lo scopo del sito è quello di studiare lespansione dello schiavismo tra gli anni 1837 e 1845, nellarea di quello che sarebbe poi diventato lo stato del Texas. Il lavoro è stato accolto positivamente dagli storici, ed è stato definito come uno dei lavori più innovativi ed importanti nel campo della storia digitale.

Il progetto venne presentato per la prima volta nel 2007, al Nebraska Digital Workshop, tenuto dal Center for Digital Research in the Humanities, dellUniversità del Nebraska-Lincoln.

                                     

1. Contesto storico

Negli anni venti del XIX secolo i proprietari di schiavi iniziarono a migrare verso la allora messicana provincia del Texas, per stabilirvisi e creare uneconomia schiavista simile a quella sviluppatasi in Mississippi ed Alabama. Ciò provocò delle tensioni tra i coloni anglosassoni ed il governo del Messico, il quale stava tentando di debellare la schiavitù dai propri territori. I coloni della regione decisero di ribellarsi, e nel 1836 venne fondata la Repubblica del Texas, nella quale, tra il 1836 ed il 1845 vi si riversarono gli schiavisti statunitensi.

                                     

2. Sviluppo del progetto

Lobiettivo del Texas Slavery Project è quello di utilizzare le tecnologie digitali per analizzare la diffusione della schiavitù americana nei confini tra il Messico e gli Stati Uniti. Mediante lutilizzo di mappe digitali, database demografici e fonti primarie digitalizzate, il progetto esamina il ruolo della schiavitù negli Stati Uniti sud-occidentali.

Il progetto nasce dalle necessità presentatesi ad Andrew J. Torget nella scrittura della sua tesi di dottorato sui movimenti degli schiavisti in Messico nel ventennio tra il 1820 ed il 1840. Utilizzando le informazioni riguardanti la raccolta delle tasse, Torget creò un database demografico della popolazione, il quale venne poi adattato in un formato digitale di tipo MySQL. Egli incrociò poi questi dati in un sistema GIS, in modo da visualizzare le relazioni spaziali della popolazione di schiavi.

Il progetto è stato finanziato dalla Summerlee Foundation ed è coordinato dal Virginia Center for Digital History.

                                     

3.1. Contenuti del progetto Mappe

Le mappe contenute nel progetto sono riunite in ununica mappa interattiva, che mostra le statistiche riguardanti schiavi e proprietari di schiavi nelle diverse contee del Texas tra il 1837 ed il 1845. I dati sono esplorabili attraverso vari layers che si sovrappongono alla mappa e mostrano, ad esempio, i confini nazionali, i fiumi regionali, una timeline scorrevole, e grafici che mostrano levoluzione dei dati demografici. È inoltre disponibile un grafico che mette in relazione le informazioni riguardanti la popolazione e larco cronologico interessato.

                                     

3.2. Contenuti del progetto Database

Il progetto contiene un database ricercabile riguardante la popolazione, basato sui dati fiscali del Texas. È possibile ricercare allinterno delle informazioni mediante due tipi di ricerca, uno basato semplicemente sulla scelta della contea, ed un altro invece che filtra i risultati in base a dei criteri scelti dallutente.

                                     

3.3. Contenuti del progetto Fonti primarie

Una parte importante del progetto sono le fonti primarie, copie digitalizzate di documenti stampati tra gli anni venti e quaranta del XIX secolo. Questi documenti sono organizzati per tipo: Le leggi del Texas, la corrispondenza diplomatica della repubblica del Texas, le carte di James F. Perry, il registro delle tasse di Houston, la Civilian & Galveston Gazette.

                                     
  • 2008, p. 15. John C. Rodrigue, Reconstruction in the Cane Fields: From Slavery to Free Labor in Louisiana s Sugar Parishes, 1862 1880, LSU Press, 2001
  • ISBN 0 - 618 - 35210 - 4. Historical survey The international slave trade, su Slavery Encyclopædia Britannica, 2007. URL consultato il 12 dicembre 2008. Mike
  • destruction of slavery CUP Archive, 1982, pp. 69, ISBN 978 - 0 - 521 - 22979 - 1. Eric C. Foner, The Fiery Trial: Abraham Lincoln and American Slavery W.W. Norton
  • Columbia, Washington, D.C., John Byrne Co., 1909, pp. 40 5. Ending Slavery in the District of Columbia, D.C. Office of the Secretary. URL consultato
  • Peasants to Colonial American Farmers, 2000. Edmund S. Morgan, American Slavery American Freedom: The Ordeal of Colonial Virginia, 1975. Herbert L. Osgood
  • Library of America, 1989 XIII Slavery Abolished Archiviato il 19 agosto 2016 in Internet Archive. The Avalon Project James McPherson, Drawn with the
  • cardinale Charles Lavigerie che fondò a Bruxelles l associazione Anti - Slavery Society per raccogliere fondi a favore degli antischiavisti e le loro
  • giugno 2015. Eric Foner, The Fiery Trial: Abraham Lincoln and American Slavery W. W. Norton, 2010, pp. 334 36, ISBN 978 - 0 - 393 - 34066 - 2. URL consultato
  • Journal of American History 85, No. 2 Sep., 1998 540 570 How the end of slavery led to starvation and death for millions of black Americans, The Guardian

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...