Indietro

ⓘ Guadalquivir




Guadalquivir
                                     

ⓘ Guadalquivir

Il Guadalquivir è un fiume del sud della Spagna, che attraversa lAndalusia. Il nome deriva dallarabo wadi al-Kabir, mentre i romani lo chiamavano fiume Baetis.

Il Guadalquivir nasce nel comune di Quesada, nel cuore della Sierra de Cazorla Jaén e sfocia a Sanlúcar de Barrameda, nella provincia di Cadice, attraversando le province di Cordoba e Siviglia. Il fiume è lungo 657 km e i suoi affluenti sono i fiumi Genil, Guadalbullón e Guadiana Menor.

È lunico fiume con traffico fluviale della Spagna, al giorno doggi navigabile solo fino a Siviglia, mentre in epoca romana era possibile raggiungere Cordova.

Il Guadalquivir, a differenza di altri fiumi spagnoli, ha avuto parte nella storia spagnola: tra le sue rive si incontrarono due delle culture che determinarono il corso storico della penisola: la civiltà romana e quella araba.

A Siviglia è possibile prendere il battello per una crociera panoramica sul fiume.

Presso i Romani il fiume veniva chiamato con il nome latino di Betis, a cui in seguito si ispirerà la società calcistica locale Real Betis, che gioca in Primera División.

                                     

1.1. Comuni attraversati Dalla sorgente alla confluenza con il Guadalimar

Il Guadalquivir nasce nel territorio del comune di Quesada, in provincia di Jaén. Scorre verso nord-est attraversando il territorio di Peal de Becerro, Cazorla, La Iruela, Santo Tomé, Santiago-Pontones e Hornos. Superata la diga del lago del Tranco scorre verso ovest e sud-ovest, nei comuni di Villanueva del Arzobispo, Sorihuela del Guadalimar, Iznatoraf, Villacarrillo, Santo Tomé, Úbeda, Cazorla, Torreperogil, Peal de Becerro; sul confine tra questultimo comune e Úbeda confluisce da sinistra il Guadiana Menor. A valle della confluenza scorre verso ovest nei comuni di Úbeda, Jódar, Baeza, Bedmar y Garcíez, Begíjar, Mancha Real, Jaén, Villatorres, Torreblascopedro e Mengíbar. Riceve da destra il Guadalimar in corrispondenza del confine tra questi ultimi due comuni e Jabalquinto.

                                     

1.2. Comuni attraversati Dalla confluenza con il Guadalimar alla confluenza con il Genil

A valle della confluenza con il Guadalimar il Guadalquivir attraversa i comuni di Mengíbar dove riceve da sinistra il Guadalbullón, Jabalquinto dove riceve da destra il Guadiel, Espelúy ricevendo da destra il fiume Rumblar, Villanueva de la Reina, Cazalilla, Andújar ricevendo da destra il Jándula, Marmolejo dove confluisce da destra il fiume Yeguas e Lopera. Il fiume lascia quindi la provincia di Jaén per entrare nella provincia di Cordova, attraversando i comuni di Villa del Río, Montoro, Adamuz, Pedro Abad, El Carpio, Villafranca de Córdoba, prima di entrare, dopo la confluenza con il Guadalmellato, nella città di Cordova, in corrispondenza della quale il fiume diventa una piccola riserva naturale chiamata Sotos de la Albolafia. Uscito dalla città, ma ancora nel suo territorio comunale, costeggia laeroporto e riceve il Guadajoz, entrando poi nei comuni di Almodóvar del Río dove riceve il Guadiato, Posadas, Fuente Palmera, Hornachuelos dove riceve da destra il Bembézar e Palma del Río, dove riceve prima il Retortillo da destra e poi il Genil da sinistra.

                                     

1.3. Comuni attraversati Dalla confluenza con il Genil alla foce

Superata la confluenza con il Genil il Guadalquivir segna per un tratto il confine tra le province di Cordova e Siviglia, tra i comuni di Palma del Río CO e Peñaflor SE. Dopo la confluenza con il Matillas rimane compreso nella provincia di Siviglia, attraversando i comuni di Lora del Río, Carmona, Alcolea del Río dove riceve il Corbones, Villanueva del Río y Minas ricevendo lHuesna, Tocina, Cantillana dove riceve il Viar, Villaverde del Río, Brenes e Alcalá del Río. Qui piega verso sud e bagna i comuni di La Rinconada, La Algaba, Santiponce, prima di bagnare la zona occidentale della città di Siviglia. Bagna poi i comuni di San Juan de Aznalfarache, Gelves, Palomares del Río, Dos Hermanas, Coria del Río, La Puebla del Río e Lebrija. Nel tratto finale segna il confine della provincia di Cadice con quella di Siviglia prima e di Huelva poi, e del parco nazionale di Doñana, attraversando i comuni di Trebujena CA, Aznalcázar SE, Sanlúcar de Barrameda CA e Almonte H, sfociando nellOceano Atlantico tra questi ultimi due comuni.