Indietro

ⓘ Posta Shqiptare




Posta Shqiptare
                                     

ⓘ Posta Shqiptare

Posta Shqiptare è lazienda che gestisce il servizio postale in Albania ed è di proprietà del governo albanese. Dal 2017 lamministratore delegato è Laert Duraj.

Posta Shqiptare possiede 15 affiliati postali e 19 sussidiarie. Offre i propri servizi e il collegamento internet PAP1 a 553 uffici postali in tutta lAlbania e ha iniziato limplementazione del PAP2 in collaborazione con le prefetture, municipalità ed i comuni del paese.

È membro dal 1922 dellUnione postale universale ed appartiene nel gruppo dei 26 fondatori della PostEurop.

                                     

1.1. Storia Sotto lImpero ottomano

Il servizio postale albanese risale alla dominazione ottomana. In base agli archivi storici e alle fonti contemporanee, i primi uffici postali vennero aperti durante gli anni quaranta e cinquanta del XIX secolo. Nel 1878 venne avviato un servizio più organizzato e vennero aperti uffici in tutte le città. Tra il XIX secolo e il XX secolo, due compagne di trasporto oltreoceano aprirono degli uffici in Albania, che servirono anche come uffici postali per le consegne allestero. Possedevano delle sedi in tutte le principali città costiere albanesi: Scutari, Durazzo, Valona, Saranda e San Giovanni di Medua.

                                     

1.2. Storia Dopo lindipendenza

Il 5 dicembre 1912, una settimana dopo la dichiarazione dindipendenza dellAlbania, il Governo provvisorio di Ismail Qemali fondò i servizi postali, telefonici e telegrafici albanesi, istituendo anche il Ministero dei telegrafi e delle comunicazioni con ministro Lef Nosi. I primi francobolli albanesi furono stampati il 5 maggio 1913 e, sotto il governo di Qemali, prodotti in sei diverse versioni.

Il 7 luglio 1913, il governo provvisorio albanese inviò una richiesta per aderire allUnione postale universale, diventandone un membro effettivo il 1 marzo 1922. Durante questo periodo, vennero collegati 17 uffici con 1 400 km di cavi. Nella sede principale a Tirana vi erano un direttore, quattro telegrafisti, un primo telegrafista, due impiegati postali e un postino. Nel 1938, vennero aperti in tutta lAlbania più di 68 uffici postali e agenzie. Con laumento degli investimenti da parte del Regno dItalia, la necessità di comunicare con esso divenne molto importante e ciò spinse il governo albanese ad installare delle stazioni radio a onde corte, ciascuna con connessioni telefoniche e telegrafiche tra Roma e Tirana.

                                     

1.3. Storia Periodo comunista 1946-1990

Durante la seconda guerra mondiale, molte reti e linee subirono gravi danni. Nel 1946 venne installata una nuova linea telefonica tra Tirana e Peshkopi, estesa per connettere la capitale a Belgrado e Skopje. Nel dopoguerra, dopo la nascita della Repubblica Popolare Socialista dAlbania,vennero stabilite altre connessioni in tutto lo stato e negli anni settanta erano presenti degli uffici posta in ogni città o paese.

                                     

1.4. Storia Era post-comunista 1990-oggi

Con la caduta del regime comunista e lapertura al mercato capitalistico, molte compagnie internazionali come DHL, TNT, UPS e FedEx iniziarono ad operare in Albania, mentre Posta Shqiptare iniziò a fornire servizi finanziari. Tra il 1998 e il 2001, furono ristrutturate e migliorate le infrastrutture tramite degli investimenti privati. Nel settembre del 1999, venne approvata dallAssemblea di Albania la legge 8530, consentendo così a qualsiasi azienda privata di fornire servizi postali ad eccezione di quelli esclusivi di Posta Shqiptare.