Indietro

ⓘ Niger




Niger
                                     

ⓘ Niger

Il Niger è uno Stato senza sbocco al mare dellAfrica occidentale. Confina a nord con lAlgeria e la Libia, a est con il Ciad, a sud con la Nigeria e il Benin e a ovest con il Burkina Faso e il Mali.

Deve il suo nome al fiume Niger che lattraversa. La capitale è Niamey, a sud-ovest del Paese. Gli abitanti prendono il nome di nigerini i nigeriani sono invece gli abitanti della Nigeria.

                                     

1. Storia

Il sito di Gobero, sulle rive di un paleolago scomparso nella parte occidentale del deserto del Tenerè, testimonia la storia del popolamento del Sahara durante le fasi umide dellolocene. Il sito presenta due fasi di occupazione:

  • la seconda, datata tra il 5200 e il 2500 a.C., legata ad una rioccupazione da parte di una diversa popolazione di pastori sedentari, apparentemente privi di rapporti con le altre popolazioni sahariane contemporanee, che integravano la dieta con la caccia, la pesca e la raccolta di molluschi, appartenevano alla cultura tenereana e seppellivano i morti in forme ritualizzate.
  • la prima, datata tra il 7.700 e il 6.200 a.C., è riferita ad una popolazione di cacciatori/pescatori e raccoglitori, affini ai tipi umani iberomaurusiani e capsiani del Maghreb e a quelli mechtoidi del Mali e della Mauritania, i quali abitavano in insediamenti stabili e utilizzavano recipienti in ceramica, con manufatti riferibili alla cultura kiffiana ;

Fra il X e il XIX secolo in Niger ci fu un forte regno chiamato Hausa, che controllava le rotte delle carovane che attraversavano il Sahara e dominava la regione fertile del sud del territorio. Lapogeo di questa cultura iniziò nel XV secolo, per cominciare a decadere con la conquista europea del Niger nel XVIII secolo. Tra questi regni ricordiamo quello di Samory Turé, che fu uno degli ultimi ad arrendersi.

La colonizzazione francese si completò nel XIX secolo, quando lattuale territorio del Niger venne a far parte dellAfrica Occidentale Francese fino al 3 agosto 1960 data dellindipendenza.

Il Niger divenne una repubblica presidenziale. Dal 1999 ha una nuova costituzione, varata a luglio 1999. I governi sono cambiati fra dittature militari e governi di transizione. Il parlamento è stato sciolto più volte dopo colpi di stato vicini tra loro.

Il 18 febbraio 2010 un colpo di Stato rovescia il capo di Stato Tandja Mamadou.

Nellaprile 2011 si svolgono nuove elezioni, che vedono vincitore Mahamadou Issoufou, che diventa nuovo Presidente del Niger col 58% delle preferenze. Le elezioni, al contrario di altre nel continente africano, non portano particolari contestazioni e si svolgono in maniera pacifica. Nel luglio 2011 viene sventato un attentato contro il Presidente.

                                     

2.1. Geografia Morfologia

Il territorio occupa una porzione centro-meridionale del Sahara, tra lHoggar e il Tibesti, comprendendo, oltre allaltopiano del Djado, lelevato massiccio cristallino e vulcanico dellAïr, con altezze che superano i 2000 m. Questultimo separa due vaste depressioni desertiche: il Ténéré ad est ed il Talak ad ovest, rispettivamente digradanti verso il bacino del lago Ciad e verso la valle del Niger. La sezione centro-meridionale del Paese è infine costituita da una alternanza di brevi rilievi tabulari e depressioni, entrambi modellati in rocce sedimentarie di età mesozoica e terziaria.

                                     

2.2. Geografia Idrografia

Prescindendo dalla breve porzione del lago Ciad che rientra nel territorio del Niger estremità sud-orientale, il deflusso superficiale assume carattere permanente solo in corrispondenza del corso del fiume Niger che si sviluppa entro i confini nazionali allestremità sud-occidentale per circa 500 km, solo in parte navigabili a causa delle rapide che ne interrompono il corso e che si susseguono fino a Say. A differenza di quelli di destra, gli affluenti di sinistra del Niger hanno carattere temporaneo, e sono quasi sempre asciutti uidian. Anche il bacino endoreico del Ciad è attraversato da numerosi uidian, ad eccezione del Komadugu, immissario del lago, con acqua per circa 10 mesi allanno. Il lago Ciad, situato al confine fra Niger, Ciad, Camerun e Nigeria, a una quota media di circa 282 metri, ha una superficie variabile nel corso dellanno da circa 10.000 a oltre 25.000 km², a causa dellintensa evaporazione. Suoi principali immissari sono lo Chari a sud e il Komadugu Yobe a ovest. La sua profondità è modestissima e varia da 1 a 6 metri, secondo la stagione.



                                     

2.3. Geografia Clima

Situato immediatamente a sud del tropico del Cancro, il territorio del Niger, nella sua metà settentrionale, ha clima prevalentemente tropicale desertico, caratterizzato da notevoli escursioni termiche diurne si può passare durante il giorno da valori di 38 °C a 10-12 °C di primo mattino e dalla scarsità di precipitazioni: in certe zone del Sahara non piove per anni. La fascia sud-occidentale e meridionale è invece interessata dallinflusso dei venti alisei provenienti dal golfo di Guinea, con conseguenti precipitazioni per circa 600-800 mm medi annui 750 mm a Niamey, concentrate durante la stagione estiva, e da una diminuzione delle escursioni termiche annue. Dal Sahara soffia, soprattutto durante linverno, l harmattan, vento asciutto e caldo.

                                     

2.4. Geografia Flora e fauna

Nella zona sahariana settentrionale la vegetazione è limitata alle oasi, dove prospera la palma da dattero, sistematicamente coltivata. Dove il deserto lascia il posto alla steppa saheliana predominano le graminacee, le euforbie e gli arbusti spinosi. Lungo la fascia sud-occidentale, dominata dalla presenza del fiume Niger, il paesaggio vegetale è rappresentato dalla savana arborata con predominio di acacie, baobab, karité e mogano. La fauna delle zone desertiche è in parte comune a quella della steppa, ma limitata alle specie resistenti alla sete, come il cammello e lantilope. Vari rettili vi passano lunghi periodi in semi-letargo sepolti nella sabbia. Nella regione meridionale si trovano leoni, leopardi, sciacalli, gazzelle e giraffe, varie specie di uccelli e scimmie. I margini dei fiumi e del lago Ciad sono popolati da facoceri e ippopotami. La sezione nigerina del parco nazionale di "W", sulla sponda destra del fiume Niger, conserva lambiente naturale e faunistico più ricco dellAfrica occidentale.

                                     

3.1. Società Demografia

La mortalità infantile è molto alta come nei paesi confinanti. Inoltre, la mortalità dei bambini di età compresa fra uno e quattro anni è eccezionalmente elevata 248 su 1000 ed è dovuta allalimentazione povera e alle precarie condizioni di salute. Ciononostante, il tasso di fecondità molto alto 7.2 fa sì che quasi la metà 49% degli abitanti del Niger abbia meno di 15 anni di età. La popolazione del Niger è destinata a raddoppiare entro il 2040.

Il tasso di scolarizzazione è del 29% 60% maschi e 40% femmine. Un mezzo di diffusione della cultura è rappresentato dalle scuole coraniche.

                                     

3.2. Società Etnie

Le etnie del Niger sono:

  • Djerma-Songhai, agricoltori stanziali, insediati a ovest; sono presenti anche in alcune aree del Mali; includono i Wogo e i Kurtei;
  • Hausa, agricoltori stanziali, insediati fra Dallol Mauri e Zinder, vivono nel centro e nellest; sono presenti anche nella Nigeria settentrionale;
  • Tuareg, Tebu e Arabi, allevatori nomadi, insediati a nord e nord-est;
  • Kanuri e Buduma, allevatori semi-nomadi, insediati allestremità orientale, ai confini con il Ciad;
  • Peul o Fulani, allevatori semi-nomadi, disseminati su tutto il territorio.

Gli Hausa e i Djerma-Songhai rappresentano i due gruppi etnici più diffusi nel paese e insieme formano i 3/4 della popolazione. Anche i Gurmantche sono stanziali, dediti allagricoltura e vivono nelle regioni meridionali, le più fertili del Niger. A causa della vorticosa crescita demografica e della conseguente competizione per le scarse risorse naturali disponibili, negli anni recenti si sono registrati alcuni scontri fra le tribù di agricoltori e quelle di allevatori.



                                     

3.3. Società Religione

La maggioranza della popolazione del Niger è di religione musulmana di professione sunnita più del 93%. Le minoranze, concentrate nella regione di Dosso, praticano credenze animiste oppure sono cristiane. La coabitazione fra le tre fedi è nel complesso pacifica.

                                     

3.4. Società Lingue

La lingua ufficiale del Niger è il francese, dai tempi del colonialismo. Tra la decina di lingue autoctone si contano:

  • arabo dialettale 1%, afro-asiatica;
  • kanuri 5%, nilo-sahariana;
  • hausa 56%, afro-asiatica, parlata in Africa centrale e occidentale; è compresa dall85% degli abitanti ed è quindi la più utilizzata, soprattutto per il commercio;
  • gourmantché (
  • djerma o zarma 22%, nilo-sahariana, fa parte del gruppo songhai;
  • fulano o peul 8%, nigero-congolese;
  • tuareg 8%, afro-asiatica;

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...