Indietro

ⓘ Filologia cognitiva




Filologia cognitiva
                                     

ⓘ Filologia cognitiva

La filologia cognitiva è la scienza che studia i testi scritti e orali, considerandoli come prodotti dei processi mentali umani. Essa quindi mette a confronto i risultati delle ricerche proprie della scienza del testo, con quelli della ricerca sperimentale in campo psicologico e della produzione di sistemi dintelligenza artificiale.

In particolare questa disciplina

  • studia il modo in cui la narrazione emerge dalla conversazione, con particolare riguardo agli aspetti selettivi che portano allinstaurarsi di regole narrative
  • si occupa delle modalità di trasmissione dei testi scritti e orali e dei processi attraverso cui le conoscenze vengono in essi classificate, avvalendosi in primo luogo della teoria dellinformazione
  • esamina la funzione evolutiva del ritmo e del metro e la pertinenza delle associazioni semantiche nellelaborazione delle mappe cognitive
  • infine, fornisce il fondamento scientifico per la realizzazione di edizioni critiche in formato multimediale.

Fra i fondatori e i cultori di questa materia si annoverano: Paolo Canettieri, Domenico Fiormonte, Anatole Pierre Fuksas e Luca Nobile in Italia; Benoît de Cornulier e François Recanati in Francia; Julián Santano Moreno in Spagna; David Herman e Manfred Jahn in Germania; Gilles Fauconnier, Alan Richardson e Mark Turner negli USA.

                                     
  • In filologia uno stemma codicum albero genealogico dei codici è la rappresentazione grafica, in forma ramificata, del percorso che dall archetipo
  • letteratura e filologia bizantina. Di religione ebraica, frequentò le scuole a Francoforte, Freiburg im Breisgau e Baden - Baden. Iniziò a studiare filologia classica
  • denunciò apertamente lo stato di decadenza della filologia italiana, con il saggio polemico La nuova filologia e l edizione dei nostri scrittori da Dante a
  • linguistica e di tradizioni e dialetti popolari. Laureato a Vienna in filologia romanza nel 1900, continuò gli studi a Firenze dove si diplomò all Istituto
  • specialista nella letteratura medievale catalana e provenzale. Si è laureato in Filologia Romanza nella Università di Barcellona, con una borsa di studi della Fondazione
  • paleografia musicale di Cremona. Nel 1962 gli venne affidato l insegnamento di Filologia romanza nella Facoltà di Lettere e filosofia di Torino dove, dal 1969
  • con Maria Luisa Meneghetti, anch essa docente di filologia romanza. Premio Feltrinelli per la Filologia conferito nel 1992 dall Accademia Nazionale dei
  • Rivista storica italiana è un periodico italiano che si occupa di storia e filologia considerato, almeno nel periodo iniziale, fra i più autorevoli organi
  • della Crusca, di cui diresse il Centro di Studi di Filologia Italiana e la rivista Studi di Filologia Italiana, dedicò il suo primo importante lavoro al

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...