Indietro

ⓘ Categoria:Storia della lingua russa




                                               

Jus

La Piccola Jus e la Grande Jus, o Jus, sono le lettere che rappresentano due vocali nasali dello slavo comune, nelle prime attestazioni dellalfabeto cirillico e nellalfabeto glagolitico. Entrambe possono apparire anche in forma iotizzata, come una legatura con la lettera I. Foneticamente la Piccola Jus rappresenta la vocale nasale IPA, confondendosi così con la lettera Ъ, da cui in breve è stata soppiantata. Esempi: Antico Slavo: З ѫ бъ zǫbŭ → Russo: З у б zub / Bulgaro: З ъ б zăb Antico Slavo: П ѧ ть pętĭ → Russo: П я ть pjat / Bulgaro: П е т pet

                                               

Riforma dellortografia russa del 1918

La Riforma dellortografia russa del 1918 è la più recente delle maggiori riforme ortografiche della lingua russa: essa comportò il passaggio della scrittura del russo come sotto lImpero dai tempi di Pietro il Grande – cioè la cosiddetta "ortografia petrina" – alla forma scritta contemporanea – la cosiddetta "nuova ortografia". Preparata da una commissione guidata da Aleksej Šachmatov, è entrata in vigore poco dopo la Rivoluzione dottobre del 1917. Šachmatov diresse il comitato per la semplificazione dellortografia, le cui proposte dell11 maggio 1917 gettarono le basi per le nuove regole or ...

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...