Indietro

ⓘ Kateryna Handziuk




Kateryna Handziuk
                                     

ⓘ Kateryna Handziuk

Kateryna Viktorivna Handziuk è stata unattivista e politica ucraina, conosciuta maggiormente per aver denunciato la corruzione dilagante nella sua città natale.

È stata aggredita con lacido solforico il 31 luglio 2018 ed è morta il 4 novembre successivo in seguito alle lesioni riportate.

                                     

1. Biografia

Nata il 17 giugno 1985 nella città di Cherson, capoluogo dellomonima oblast, ha studiato presso luniversità di Cherson.

Nel 2003 si è iscritta al partito Batkivschina e nel 2006 è stata eletta come membro del consiglio regionale delloblast di Cherson e del consiglio cittadino di Cherson, diventando anche consigliera del sindaco.

Dopo aver lasciato il partito nel 2015, ha aiutato il sindaco uscente di Cherson, Volodymyr Mykolayenko, che è stato rieletto durante le elezioni locali del 2015.

Molto critica nei confronti delle istituzioni, e in particolare della polizia, ha denunciato una dilagante corruzione che coinvolgeva il dipartimento regionale del Ministero dellInterno ucraino e la polizia locale.

                                     

1.1. Biografia Omicidio

Il 31 luglio 2018, a Cherson, un uomo non identificato lha aggredita lanciandole sul volto dellacido solforico, un acido minerale particolarmente corrosivo, che le ha ustionato circa il 30% del corpo.

Trasportata presso un ospedale di Cherson è stata poi trasferita in un ospedale di Kiev, dove è morta il 4 novembre in seguito ad una trombosi causata dalle lesioni riportate.

La notizia della morte è stata annunciata dal presidente ucraino Petro Porošenko nel pomeriggio dello stesso giorno, che ha poi invitato la polizia ad individuare i responsabili.

La morte della Handziuk ha sollevato diverse polemiche tra cui quelle del Commissario europeo per lallargamento e la politica di vicinato, Johannes Hahn, che in un tweet ha scritto: "Gli attacchi contro gli attivisti civili sono inaccettabili. I responsabili di questi crimini insidiosi devono essere riconosciuti colpevoli".

Dopo lannuncio della sua morte centinaia di manifestanti si sono recati presso la sede del Ministero dellInterno pretendendo che si indaghi sulla vicenda consegnando alla giustizia i responsabili.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...