Indietro

ⓘ Terzo grado (interrogatorio)




                                     

ⓘ Terzo grado (interrogatorio)

Lespressione interrogatorio di terzo grado o semplicemente terzo grado indica "il ricorso indiscriminato a metodi coercitivi per ottenere confessioni da persone sospettate di un crimine". In senso figurato, si intende una serie di domande poste in maniera incalzante. In sostanza, si tratta di un eufemismo per indicare pratiche di tortura. Nel 1931, la Commissione Wickersham scoprì che luso del terzo grado era diffuso negli Stati Uniti dAmerica. Nessuno conosce lorigine del termine, ma ci sono parecchie ipotesi in merito. In risposta al rapporto, furono suggeriti vari metodi di "lavoro investigativo scientifico". Uno di essi, il metodo di interrogatorio noto come tecnica Reid, che è ora ampiamente usata dalle forze di polizia negli Stati Uniti, è vista da molti semplicemente come una versione psicologica del terzo grado, in quanto è ugualmente capace di estorcere una falsa confessione attraverso la coercizione quando la polizia ne abusa.

                                     

1. Possibili origini

  • I gradi progressivi di tortura usati per estorcere confessioni durante lInquisizione spagnola.
  • I Cavalieri di Colombo hanno una cerimonia del terzo grado che è richiesta per avanzare a quel livello, visto come rigoroso.
  • Il terzo grado della massoneria può esserne stato lorigine.
  • La grande difficoltà di risolvere le equazioni polinomiali di terzo grado in confronto a quelle di secondo grado.
  • Il termine può essere stato coniato dallinvestigatore della polizia di New York dellOttocento Thomas F. Byrnes, forse come gioco di parole sul suo nome, come in "scottature di terzo grado" third degree burns.
  • Richard H. Sylvester.