Indietro

ⓘ Categoria:Luoghi della Divina Commedia




                                               

Purgatorio

                                               

Acheronte

Secondo il mito sarebbe un ramo del fiume Stige che scorre nel mondo sotterraneo delloltretomba, attraverso il quale Caronte traghettava nellAde le anime dei morti; suoi affluenti sarebbero i fiumi Piriflegetonte e Cocito. Era conosciuto anche con lepiteto di "fiume del dolore". Lorigine del nome può derivare da ἄχερος "stagno", "lago" o da ἄχος "dolore" e ῥέω "scorrere". La cosmogonia lo fa risalire allomonimo figlio di Elio e di Gea: fu tramutato da Zeus in fiume dacque amare, come punizione per aver dissetato i Titani che serano ribellati al volere divino cercando di scalare lOlimpo. Il ...

                                               

Antinferno

Publio Virgilio Marone nel sesto libro dell Eneide presenta il viaggio di Enea nelloltretomba: durante questo viaggio Enea, ha modo di visitare anche il "vestibolo" prima di attraversare lAcheronte e di superare la porta dove si trova il guardiano degli inferi, Cerbero. Nel vestibolo Enea vede tutta una serie di personificazioni dei mali delluomo, come Paura, Fame, Miseria, Morte, Dolore, Sonno e Guerra e nel mezzo un immenso olmo sotto le cui foglie sono appesi i sogni fallaci; sulle rive dellAcheronte, poi, si trovano tutte le anime di coloro che non hanno ricevuto sepoltura, e che devon ...

                                               

Antipurgatorio

Nella Divina Commedia di Dante Alighieri, esso è costituito dalla spiaggia su cui approdano le anime espianti e dalle falde della montagna, sulle quali le anime dei negligenti attendono di iniziare il loro cammino di purificazione nelle sette cornici del Purgatorio. Il termine "antipurgatorio" fu coniato dai commentatori del periodo intermedio, mentre non ricorre in Dante. Lantipurgatorio è circondato di aria, allegoria dei residui di vita terrena. I gironi del Purgatorio sono invece fuori da questa aria, nelletere Purg. XXI, 43-54. Nei primi canti del Purgatorio, osserviamo come siano div ...

                                               

Candida Rosa

La Candida Rosa è il luogo dove risiedono le anime nel Paradiso costruito da Dante: Si tratta di una sorta di anfiteatro dotato di sedili a forma di rosa, dove siedono le anime del Paradiso che sono candide; esse sono fatte di pura luce, simbolo di beatitudine divina, tanto che è quasi difficile riconoscerne i tratti. Le anime qui sono disposte in due gruppi: quelle che credono in Cristo Venturo, e quelle che credono in Cristo Venuto. Nel XXXII Canto del Paradiso, lultima guida di Dante, Bernardo di Chiaravalle, spiega che al centro della Rosa risiede la Vergine Maria il cui fascio di luce ...

                                               

Cerchi dellInferno

I cerchi dellInferno sono corone circolari concentriche e sovrapposte nelle quali Dante Alighieri, nella sua opera della Divina Commedia, immagina sia suddiviso lInferno, che egli descrive nellomonima prima cantica. Essi sono nove, in ciascuno dei quali vengono puniti coloro che in vita si sono macchiati di un ben definito tipo di peccato. La suddivisione in nove rimanda al pensiero aristotelico-tomistico. La visione del proprio viaggio nelloltretomba da parte dellautore contiene la descrizione dellInferno da lui immaginato nel canto XI. Prima di accedere ai cerchi veri e propri incontriam ...