Indietro

ⓘ Evangeline French




Evangeline French
                                     

ⓘ Evangeline French

Evangeline Frances French nota come Evangeline Frances "Eva" French, in lingua cinese 馮貴珠 è stata una missionaria britannica protestante che operò in Cina nelle file della Missione della Cina interna.

                                     

1. Biografia

Evangeline nacque in Algeria, figlia maggiore di una coppia britannica, John Erington French e sua cugina di primo grado Frances Elizabeth French. Eva, come veniva chiamata, venne educata in una scuola secondaria a Ginevra in Svizzera. Quando la famiglia, in seguito, tornò in Inghilterra, Eva apparentemente non amava la rigida e provinciale società vittoriana. Si definiva "fervida nichilista, incipiente comunista, bolscevica embrionale". Sorprese la sua famiglia quando divenne cristiana e decise di diventare una missionaria per il CIM. La società missionaria, inizialmente, la trovò troppo anticonvenzionale nelleducazione e eccessivamente alla moda nel vestire, ma alla fine la accettò e venne assegnata alla missione dello Shanxi in Cina.

Dopo sette anni trascorsi in Cina, la ribellione dei Boxer, nellestate del 1900, la costrinse a fuggire dalla Cina ma vi fece ritorno nel 1902. Nella sua missione di Huozhou 霍州, nello Shanxi, strinse una collaborazione permanente con Mildred Cable che era da poco arrivata. Fu raggiunta dalla sorella minore Francesca, nel 1908, dopo la morta della loro madre.

La Cable le sorelle French viaggiarono costantemente nella zona circostante e divennero note come il "trio". Dopo 20 anni trascorsi a Huozhou, pensavano che la missione avrebbe dovuto essere consegnata ai capi cinesi le tre si sarebbero candidate a lavorare in una Cina occidentale relativamente sconosciuta, in gran parte musulmana. Sebbene ci fossero dubbi che le donne dovessero essere assegnate a questa regione, la loro proposta fu finalmente accettata nel 1923.

                                     

2. Viaggi in Asia centrale

Per i successivi tredici anni, come scrisse Mildred Cable: "Andammo dal fiume Ejin a Turfan, da Jiuquan a Chuguchak. trascorremmo lunghi anni a seguire rotte commerciali, scoprendo deboli tracce di carovane, cercando innumerevoli sentieri ed esplorando le oasi più nascoste. Cinque volte attraversammo lintera estensione del deserto del Gobi, ed eravamo diventate parte di esso".

Nel giugno del 1923, tutte e tre partirono per lAsia centrale da Huozhou. Viaggiando per 2.414 km., nei successivi otto mesi, evangelizzarono lungo il tragitto e raggiunsero Zhangye allora chiamata Kanchow. Zhangye era lultima città allinterno della Grande muraglia cinese. Trovarono un evangelista cinese che stava già lavorando lì e, su sua richiesta, organizzarono una scuola biblica durante linverno. Quando arrivò lestate erano di nuovo sulla strada, seguendo il corridoio Hexi verso ovest, questa volta con alcuni dei credenti cinesi che avevano convertito. Affittarono case per loro e un edificio per adibirlo a chiesa, nel Jiuquan, che in seguito sarebbe stata la loro sede. Dal Jiuquan viaggiarono molto, vendendo e distribuendo Bibbie e letteratura cristiana ed estendendo il loro raggio dazione ai villaggi tibetani nella provincia del Qinghai, agli accampamenti mongoli e alle città musulmane nella provincia dello Xinjiang. Studiarono la lingua uigura per comunicare con le donne musulmane, la massima priorità dei loro sforzi missionari, anche se sembra che abbiano fatto pochissime convertite tra loro.

Le tre erano donne indipendenti, volitive e audaci. Eva French venne criticata per aver dato lEucaristia alla sua congregazione cinese a Natale del 1924, dicendo che era considerata una prerogativa maschile. Sconcertata dalle critiche, Mildred Cable fece la stessa cosa nella Pasqua seguente. Il loro modo di viaggiare in Asia centrale differiva dalle spedizioni contemporanee di esploratori come Aurel Stein e Sven Hedin, che viaggiavano con grandi carovane scortate da guardie armate. Il "trio" caricava il carro con letteratura religiosa e attraversava la Via della seta da solo o con alcuni colleghi cinesi.

I rapporti interpersonali tra di loro erano che "Mildred era la figura paterna, Francesca la madre, ed Eva la volitiva, pungente e meravigliosa bambina".

Per tornare in Inghilterra in congedo, viaggiarono attraverso la Siberia e al loro ritorno intrapresero un viaggio di un anno nello Xinjiang allora noto come Turkestan cinese. Lungo il tragitto giunsero in una strada che era controllata da un capo musulmano cinese, Ma Zhongying, che le prese in ostaggio affinché curassero le sue ferite. Nel 1932, fecero il loro primo viaggio nel Gobi, dove la Cable fu gravemente ferita da un calcio sferratole da un asino. Il trio lasciò la Cina, per lultima volta nel 1936, e non fu in grado di tornare perché, nellagosto del 1938, signore della guerra locale ordinò a tutti gli stranieri di lasciare il Gansu e lo Xinjiang. Il trio si ritirò nel Dorset. Eva si assunse la responsabilità primaria di prendersi cura di un orfano cinese sordomuto, chiamato "Topsy", che il trio aveva adottato. Essa era molto meno una figura pubblica della Cable e della sorella Francesca, note autrici e relatrici. Tuttavia, sembra essere stata la più schietta nellevangelizzazione e a favore del lavoro delle donne. Evangeline morì a Shaftesbury nel Dorset in Inghilterra, l8 luglio 1960.

                                     

3. Opere

  • W. J. Platt, Three Women: Mildred Cable, Francesca French, Evangeline French: The Authorized Biography 1964.
  • A Parable of Jade 1940
  • A Desert Journal: Letter from Central Asia 1934
  • Something Happened 1933 by Mildred Cable and Francesca French
  • Ambassadors for Christ 1935
  • George Hunter, Apostle of Turkestan 1948
  • The Gobi Desert 1942 by Mildred Cable and Francesca French
  • Toward Spiritual Maturity: A Handbook for Those Who Seek It 1939
  • The Book which Demands a Verdict 1946
  • Through Jade Gate and Central Asia 1927 by Mildred Cable and Francesca French
  • Dispatches from North-West Kansu 1925 by Mildred Cable and Francesca French