Indietro

ⓘ Monte McLoughlin




Monte McLoughlin
                                     

ⓘ Monte McLoughlin

Monte McLoughlin è un ripido stratovulcano situato nella Catena delle Cascate, nel sud dellOregon, Stati Uniti dAmerica. È una delle cime vulcaniche allinterno dellarco vulcanico delle Cascate nel Nord America occidentale. Per questo motivo, il Monte McLoughlin è circondato da altri importanti vulcani: a nord Monte Shasta e a sud Lago Crater. A breve distanza a ovest cè lesteso Lago Klamath Superiore.

                                     

1. Etimologia

Il monte McLoughlin deve il suo nome allesploratore Jean Baptiste McLoughlin, capo della Compagnia della Baia di Hudson, durante il suo soggiorno nella pista dellOregon. Il monte McLoughlin ha ricevuto diversi nomi nel corso della sua storia, tra cui Mount Pitt a causa del vicino fiume Pitt, Great Butte, Mlaiksini Yaina per gli indiani Klamath, Malsi per gli indiani Takelma, Mount Shasty nome dato a Monte Shasta nella spedizione meridionale del 1841 da Wilkes, e Snowy Butte.

                                     

2. Geologia

Ad eccezione di uno scritto di Arthur B. Emmons del 1886, si sapeva poco sulla geologia del monte McLoughlin. Molti dei dati e delle informazioni attualmente note su questo vulcano provengono da studi condotti da LeRoy Maynard dellIstituto di vulcanologia della Università dellOregon.

I 4.2 km 3 del vulcano passarono attraverso tre o quattro fasi di sviluppo e si fermarono in quel punto di crescita, allincirca durante lera più recente della glaciazione circa 25.000 anni fa. Il primo periodo di crescita del vulcano fu esplosivo e produsse un grande cono da ununica bocca o sfiato che poteva raggiungere laltezza di 910 metri, ovvero un terzo dellaltezza odierna della montagna. È anche possibile che al suo interno ci sia uno scudo vulcanico preesistente che causa la straordinaria dimensione del suo cono. La creazione di questo cono iniziale potrebbe essere stata accompagnata dalla presenza di lava, anche se sembra essere stata limitata alle parti inferiori della montagna. Il secondo stadio della creazione del cono vulcanico fu caratterizzato da ampi flussi di lava che si riversarono su un cratere della vetta, fine del cono vulcanico.

Due bocche, una a nord e una a sud del lato ovest del vulcano, segnano i siti di apertura dei principali camini di lava di questo secondo stadio ma ci sono anche altri punti di eiezione minori.

Il terzo stadio sembra essersi verificato nellOlocene, durante lultimo periodo glaciale. Questo periodo di sviluppo del vulcano fu dovuto alla mancanza di effetti climatici evidenziati dal nuovo aspetto della lava già solidificata.

Un monumentale campo di ghiaccio apparso durante lultima glaciazione copriva la maggior parte delle alte vette della catena delle Cascate, tra cui il monte McLoughlin. Ciò causò la formazione dellestremità meridionale della montagna. Lo strato di ghiaccio era tra i 60 e i 90 metri di spessore. Un grande ghiacciaio sito sul lato nord-est del vulcano erose gravemente quel lato della montagna, creando lattuale asimmetria del cono. Parte di questa regione era occupata da un ghiacciaio di circo fino allinizio del XX secolo. La vetta del vulcano si trova allestremità meridionale del camino vulcanico. Il suo cratere è stato eroso a lungo per circa 150 metri della sua altezza originale.

                                     

3. Vie di accesso

La salita dalla pista McLoughlin continua ad essere il modo più semplice e più comune per accedere fino alla cima del vulcano. Inizia sulla strada forestale 3650, che inizia a sinistra della strada forestale 3661, che a sua volta lascia la Route 140 dellOregon in direzione del lago Fourmile. Alla base della montagna, per la Forestal 3650, cè un parcheggio per veicoli da dove inizia la salita. Il percorso sale leggermente per circa 5 km., dopo di che diventa ripido in particolare oltre la linea forestale. I volontari forestali hanno inserito la segnaletica blu sugli alberi lungo il percorso.