Indietro

ⓘ Monti Thiel




Monti Thiel
                                     

ⓘ Monti Thiel

I Monti Thiel sono una catena montuosa isolata e per lo più coperta di neve che fa parte dei Monti Transantartici, situata nella Terra di Ellsworth, in Antartide.

La catena montuosa ha una lunghezza di 72 km ed è situata tra i Monti Horlick e i Monti Pensacola. Si estende dal Moulton Escarpment a ovest, fino al Nolan Pillar a est. Le cime più importanti includono Ford Massif 2.810 m, Bermel Escarpment e un gruppo di picchi orientali in prossimità del Nolan Pillar.

I monti furono osservati e mappati per la prima volta nel 1958-59 dal gruppo di attraversamento delle Horlick Mountains dellUnited States Antarctic Program USARP e furono successivamente esplorati nel 1960-61 e nel 1961-62 dai gruppi di esplorazione dei Monti Thiel dellUnited States Geological Survey USGS.

La denominazione è stata assegnata dallAdvisory Committee on Antarctic Names US-ACAN in onore di Edward C. Thiel, sismologo che faceva parte del gruppo presente nel 1957 presso la Stazione Ellsworth e nei Monti Pensacola. Nel dicembre 1959 Thiel condusse osservazioni aeree lungo l88 meridiano ovest, inclusa larea di queste montagne. Thiel morì poi il 9 novembre 1961 assieme ad altre quattro persone a causa dello schianto dellaereo Lockheed P2V Neptune avvenuto poco dopo il decollo dalla Stazione Wilkes.

Un deposito di carburante avio è situato 85°12′S 87°53′W nei pressi dei Monti Thiel per gli aerei che volano tra lUnion Glacier Camp e la Base Amundsen-Scott.