Indietro

ⓘ Jacques Becker




Jacques Becker
                                     

ⓘ Jacques Becker

Cominciò la carriera come attore in Verso la vita 1936, ma già dal 1931 fu assistente regista di Jean Renoir col quale avrebbe collaborato fino al 1938. La sua attività di regista, pronta a decollare, venne frenata dagli eventi bellici. Durante loccupazione tedesca nella Seconda guerra mondiale fu imprigionato dai nazisti e rimase in carcere per un anno per far parte del "Comitato di liberazione del cinema francese".

Nellimmediato dopoguerra ebbe modo di affermarsi segnalandosi come un grande direttore di attori e come un autore attento ai tratti psicologici dei personaggi, minuzioso nella messa in scena caratterizzata anche dallo scegliere personaggi appartenenti a tutti i ceti sociali.

Tra i suoi film di maggiore successo vanno ricordati Casco doro 1952, con Simone Signoret, dove descrisse con rigore e poesia i bassifondi parigini, Grisbì 1953, uno dei più celebri noir francesi, e Il buco 1960, lultimo film da lui girato.

Sposato con lattrice Françoise Fabian, ebbe un figlio, Jean Becker, che divenne a sua volta regista.

Jacques Becker morì a Parigi il 21 febbraio 1960, a soli 53 anni, per emocromatosi. È sepolto nel cimitero di Montparnasse.

                                     

1. Filmografia

  • Dernier Atout 1942
  • Le avventure di Arsenio Lupin Les Aventures dArsène Lupin 1957
  • Casco doro Casque dor 1952
  • Alì Babà Ali Baba et les quarante voleurs 1954
  • La casa degli incubi Goupi Mains Rouges 1943
  • La vita è nostra La vie est à nous 1936
  • Il buco Le Trou 1960
  • Grisbì Touchez pas au grisbi 1953
  • Rue de lEstrapade 1953
  • Falbalas 1943
  • Tête de turc 1935 cortometraggio
  • Montparnasse 19 1958
  • Edoardo e Carolina Édouard et Caroline 1950
  • Amore e fortuna Antoine et Antoinette 1947
  • Le sedicenni Rendez-vous de juillet 1949