Indietro

ⓘ Carico mentale domestico




                                     

ⓘ Carico mentale domestico

Il carico mentale domestico, o più semplicemente il carico mentale, è un concetto proveniente da quel ramo della sociologia che ha codificato la Teoria del carico cognitivo. Il carico mentale domestico è quel fenomeno che si manifesta generalmente nella gestione quotidiana delle faccende domestiche e nella suddivisione di queste in seno ad un contesto di coppia uomo - donna.

                                     

1. Descrizione

Il principio del carico mentale domestico è stato introdotto nel 1984 grazie allarticolo La Gestion ordinaire de la vie en deux "La gestione ordinaria della vita a due", della sociologa francese Monique Haicault. In questo articolo, la sociologa descrive come una donna in coppia e lavoratrice, senta ricadere su di sé la responsabilità della gestione delle faccende domestiche. Si tratta di un carico cognitivo importante, che va a costituire il fenomeno della "doppia giornata", che la donna è portata a condurre.

Haicault sottolinea come questo doppio carico

sulle spalle dellelemento femminile della coppia, non si limiti al solo svolgere una maggiore quantità di faccende domestiche, ma che ciò si ripercuota nellambiente lavorativo, dove, oltre alle mansioni legate alla professione, essa mantiene una preoccupazione costante verso lorganizzazione e la gestione del contesto domestico. Secondo Sandra Frey, studiosa francese esperta in psicosociologia, lorigine del termine sarebbe da attribuire alla sociologa francese Danièle Kergoat, la quale nel 1990, si dedica al caso delle infermiere e alla loro battaglia per ottenere il riconoscimento professionale della loro attività. Nellanalisi da essa condotta, compare infatti il concetto di

inteso come il prosegumento di una serie di mansioni dette

La sociologa americana Susan Walzer, pubblicò nel 1996 larticolo Thinking about the Baby "Pensare al bambino", nel quale non solo metteva in evidenza lo scarto esistente nella ripartizione delle faccende domestiche in una coppia, ma sottolineava anche lesistenza di tutta una parte invisibile di lavoro domestico, intendendo quel tipo di lavoro

Al giorno doggi, la questione della suddivisione equa delle faccende domestiche in una coppia tra persone di sesso differente è evoluta, tuttavia lequilibrio non è ancora stato raggiunto, ed è tuttora un dato di fatto che la preoccupazione maggiore per quanto riguarda la gestione e lo svolgimento di queste, ricada ancora sulla donna.

Il concetto del carico mentale è stato ripreso e spiegato da molti internauti ultimamente, soprattutto in Francia. La personalità che più ha saputo sollevare il dibattito su questo argomento è stata lillustratrice Emma con la striscia Fallait demander "Bastava chiedere" pubblicata nel suo blog eponimo.