Indietro

ⓘ Vladimir Donatovič Orlovskij




Vladimir Donatovič Orlovskij
                                     

ⓘ Vladimir Donatovič Orlovskij

Il paesaggista Vladimir Donatovic Orlovskij nacque a Kiev, dove ricevette le sue prime lezioni di disegno in una scuola locale.

Dopo di che si trasferì a San Pietroburgo per frequentare lAccademia russa di belle arti 1861-1868, visitando molte località della Russia europea. Per gli studi le sue opere, lo studente Orlovskij ottenne due medaglie dargento e una piccola medaglia doro. Concluse laccademia presentando tre paesaggi della Crimea, vincendo una medaglia doro e una trasferta di perfezionamento artistico di tre anni in Europa. Quindi Orlovskij studiò in Francia, Svizzera e in Italia.

Al suo ritorno in patria, viaggiò in Russia, portando schizzi e dipinti dai suoi viaggi. Dal 1874, Orlovskij diventò un membro dellaccademia, e dal 1878 insegnò pittura di paesaggio e face parte del consiglio di amministrazione dellAccademia russa di belle arti.

Nel 1886 tornò in Ucraina, dove fondò e insegnò la Scuola darte di Kiev.

Poiché Orlovsky si allontanò gradualmente dallo stile accademico, le sue opere si caratterizzarono per una composizione più naturale, linee più sicure e una colorazione più fine.

Le sue tele con vista sui dintorni di San Pietroburgo, della Piccola Russia, della Russia centrale e del Caucaso del Nord furono esposte in mostre nazionali e internazionali. Molta attenzione Orlovsky dedicò allo sviluppo delle belle arti e delleducazione artistica nel paese.

Le sue opere sono conservate e presentate oggi in molti musei, mostrando agli amanti della pittura esempi del paesaggio russo della seconda metà del XIX secolo.

Tra le sue opere si ricordano Semina, 1874; Nella steppa, 1874; Pozzuoli preso Napoli, 1876; Case contadine in un giorno destate, 1879; Villaggio, 1879; Raccolta, 1882; Porto, 1890.

                                     

1. Opere

  • Porto, 1890.
  • Pozzuoli preso Napoli, 1876;
  • Raccolta, 1882;
  • Nella steppa, 1874;
  • Villaggio, 1879;
  • Case contadine in un giorno destate, 1879;
  • Semina, 1874;