Indietro

ⓘ Slackline




Slackline
                                     

ⓘ Slackline

Lo slacklining è un esercizio di equilibrio e di bilanciamento dinamico. Il nome di questattività deriva dalla slackline, una fettuccia di poliestere o nylon tesa tra due punti sulla quale si cammina.

Questa disciplina, che per certi versi assomiglia allarte del funambolismo, ne differisce in alcuni aspetti fondamentali: si cammina su una fettuccia piatta e non su un cavo o su una corda, inoltre non prevede luso del bilanciere.

Lo slacklining nasce negli Stati Uniti nei primi anni ottanta dove si sviluppa specialmente nellambiente dellarrampicata sportiva. Oggi, oltre al suo paese dorigine, è molto conosciuto anche in Brasile e in vari stati europei soprattutto Francia e Germania; in Italia si sta diffondendo sempre più, specialmente negli ultimi anni.

Il tipo di fettuccia, la lunghezza e la tensione possono variare. La larghezza della fettuccia è solitamente compresa tra 2.5 cm 1 pollice e 5 cm 2 pollici e viene di solito legata a due alberi nei parchi e successivamente messa in tensione.

                                     

1.1. Specialità Trickline

La specialità del tricklining consiste nel creare evoluzioni tricks sopra la fettuccia tentando di non cadere. Solitamente per questa specialità si utilizzano fettucce della misura di 5 cm, di una lunghezza di solito compresa tra 10 e 25 metri. Questo tipo di fettucce sono generalmente tese mediante un cricchetto. Le evoluzioni possono essere di qualsiasi genere, difatti questa specialità viene anche chiamata freestyle. Generalmente le evoluzioni vengono chiamate con un nome specifico in inglese che le contraddistingue. Vi sono evoluzioni statiche, come inginocchiarsi knee drop o sedersi a gambe incrociate buddha sulla fettuccia, ed evoluzioni dinamiche, come saltare lemur leap, rimbalzare sulle natiche buttbounce o sul petto chestbounce, oppure eseguire avvitamenti o addirittura eseguire salti mortali in avanti frontflip o allindietro backflip. Esistono delle gare di freestyle in cui i partecipanti si sfidano uno contro laltro in un girone ad eliminazione. I concorrenti salgono a turno sulla linea e mostrano le evoluzioni di cui sono capaci, vengono quindi giudicati da una giuria di esperti che decreterà il vincitore.

                                     

1.2. Specialità Longline

Questa specialità consiste nel tentativo di camminare lungo una fettuccia il più lunga possibile. La difficoltà sta nel fatto che, con laumentare della lunghezza aumenta linstabilità della fettuccia e di conseguenza la difficoltà a rimanere in equilibrio. Labilità del praticante sta quindi nel riuscire a percorrere lintera lunghezza della fettuccia senza mai perdere lequilibrio. Per rimanere in equilibrio sarà necessaria la massima concentrazione poiché una piccola distrazione potrà portare alla caduta. Le fettucce utilizzate per questa specialità sono di solito larghe 2.5 cm e vengono tese utilizzando dei paranchi, cioè dei sistemi di pulegge. La lunghezza è variabile; generalmente viene definita longline una linea di lunghezza maggiore di 30/40 metri e si può arrivare anche a svariate centinaia di metri. Oltre alla lunghezza, vi sono altre variabili che definiscono la difficoltà della linea, come il peso della fettuccia e la tensione. Anche il materiale però può cambiare il comportamento di una longline: il nylon infatti, essendo più elastico del poliestere, è solitamente più difficile da camminare, poiché più instabile.

                                     

1.3. Specialità Highline

Si definisce highline una fettuccia tesa ad unaltezza considerevole, tale da obbligare il praticante ad indossare unimbragatura – solitamente di tipo basso come quelle usate nellarrampicata sportiva – legata con una corda alla stessa fettuccia. La difficoltà di questa specialità sta nel superare la paura dellaltezza e riuscire a trovare la concentrazione necessaria per percorrere la fettuccia. Le highline vengono montate solitamente in montagna tra due rocce e vengono attaccate ad alcuni spit, come quelli utilizzati nella chiodatura di vie di arrampicata sportiva. Viene inoltre montata una corda di backup, unita mediante nastro adesivo alla fettuccia perché non sbatta continuamente alla slackline dando fastidio a chi cammina e legata ad ancoraggi separati, che funge da assicurazione aggiuntiva nel caso di un cedimento del materiale che tiene tesa la fettuccia.

                                     

1.4. Specialità Altre varianti

Vi sono altre varianti nelluso della slackline.

La waterline, ad esempio consiste nel tendere una slackline sopra uno specchio dacqua e percorrerla senza corda di sicurezza, in modo che se il praticante cade, cade direttamente nellacqua.

Unaltra variante è la rodeoline in cui si ancora la fettuccia senza metterla in tensione, il che la rende molto simile alla specialità circense chiamata slackrope.

                                     

2. Record

Il record di lunghezza di una longline è detenuto da Alexander Schulz che, nel giugno 2014 percorse per intero una fettuccia di 610 metri nel deserto della Mongolia. Questo record è stato ottenuto su una fettuccia in dyneema; queste fettucce sono generalmente ritenute più facili da camminare di quelle di poliestere. Il record di lunghezza su fettuccia in poliestere è detenuto da Samuel Volery, che percorse per intero una linea in poliestere lunga 477 metri. Questa linea però, sebbene sia la linea in poliestere più lunga mai camminata, non è a tutti gli effetti una longline, poiché è stata montata a 100 metri di altezza. Il record di lunghezza su poliestere, è stato ottenuto su una highline.

Il record di lunghezza di una highline è stato infatti stabilito da Samuel Volery e risale al 26 settembre 2015. Samuel riuscì nellimpresa di camminare una highline lunga 477 metri, con fettuccia principale e fettuccia di backup entrambe in poliestere. Questa linea, raggiungendo quasi mezzo chilometro di lunghezza, supera in lunghezza il precedente record di highline in dyneema 469 metri e anche il precedente record di longline in poliestere 440 metri, detenuto sempre da Samuel Volery.

In Italia è sconosciuto il record di longline, che probabilmente si aggira attorno ai 220 metri, mentre il record di lunghezza di una highline appartiene a Annalisa Casiraghi e Niccolò Zarattini che il 2 Giugno 2019 percorsero una linea lunga 469 metri a Ulassai OG, durante lUlassai Climbing Festival.