Indietro

ⓘ Alleanza Ecologista Indipendente




                                     

ⓘ Alleanza Ecologista Indipendente

Nel 2009 La France en action FEA, Generazione Ecologia GE e Movimento Ecologista Indipendente MEI costituiscono lAlleanza Ecologista Indipendente AEI. La lista, guidata dai presidenti dei tre partiti Jean-Marc Governatori di FEA, Jean-Noel Debroise di GE e Antoine Waechter del MEI, si presenta alle elezioni europee 2009 in concorrenza rispetto allaltro raggruppamento ecologista, quello di Europa Ecologia. AEI ottiene il 3.63%, senza eleggere eurodeputati.

Alle regionali 2010 AEI corre insieme al Movimento Democratico in sei regioni, ad Europa Ecologia in tre regioni Alsazia, Midi-Pirenei e Nord-Passo di Calais e al Partito Bretone in Bretagna. In altre dieci regioni AEI corre da sola. Sono eletti consiglieri regionali tre esponenti del MEI in Alsazia e Nord-Passo di Calais. Il successivo ottobre Governatori scrive allattrice Brigitte Bardot per proporle di essere la candidata di AEI alle presidenziali del 2012. Waechter, non informato della missiva che recava anche il suo nome, decide di far uscire il MEI dallalleanza. Lo stesso passo è successivamente compiuto anche da Generazione Ecologia.

Rimasto solo France en Action, Governatori annuncia il 28 marzo 2011 la trasformazione dellAEI in partito politico. Alle europee 2014 AEI raggiunge l1.12%, registrando un forte calo rispetto a cinque anni prima. Un parziale riscatto arriva alle regionali 2015, con lexploit di Governatori in Provenza-Alpi-Costa Azzurra 4.08%.

Alle europee 2019 AEI si allea a Europa Ecologia I Verdi e al Partito della Nazione Corsa. La lista Europe Écologie è protagonista di un exploit 13.48%, eleggendo 13 eurodeputati. Due sono i seggi spettanti ad AEI che elegge Caroline Roose e Salima Yenbou.