Indietro

ⓘ Categoria:Pittori figli d'arte




                                               

Raniero Aureli

Raniero Aureli, in risposta alle provocazioni dei Futuristi, inventò il "Circolo della pippa" in dialetto romanesco "pipa" si scrive con due "p" allo scopo di poter chiacchierare, bere e fumare in santa pace.

                                               

Gerolamo Bassano

Gerolamo Bassano, noto anche come Gerolamo da Ponte, è stato un pittore italiano. Ultimo tra i figli di Jacopo, di cui fu allievo ed emulatore, operò come copista. Tra il 1580 e il 1581 collaborò col padre nella realizzazione della pala della Vergine le sante Agata e Apollonia. La sua pennellata appare libera, caratterizzata dalle tinte del violaceo, del grigio, del bruno e dellolivastro. Morto il padre, collaborò col fratello Leandro. Trasferitosi dopo il 1595 a Venezia, si sposò con Zanetta Biava. Collaboratore nel cantiere di Palazzo Ducale, si nota la sua mano nel San Giovanni Evangeli ...

                                               

Francesco Bassano

Francesco Bassano il Giovane, noto anche come Francesco Giambattista da Ponte e come Francesco da Ponte il Giovane, è stato un pittore italiano.

                                               

Leandro Bassano

Terzogenito di Jacopo Bassano, fu istruito nella bottega di famiglia lavorando spesso nei primi anni di attività nella sua città natale. Fattosi già una notevole fama di ritrattista, dopo la morte del padre e di suo fratello Francesco, decise di stabilirsi a Venezia nel 1592 dove si occupò prima di tutto di completare i lavori lasciati incompiuti dal fratello. Nello stesso periodo venne richiesto nel cantiere di decorazione del Palazzo Ducale. Sebbene il suo stile si basi fortemente sullultima maniera del padre, soprattutto come ritrattista mostrò una certa influenza da Tintoretto con una ...

                                               

Gentile Bellini

Gentile Bellini è stato un pittore e medaglista italiano cittadino della Repubblica di Venezia. Figlio maggiore di Jacopo e fratello di Giovanni, dopo le prime opere, influenzate dallo stile di Ansuino e di Mantegna, abbandonò il modo di costruire le figure con il rilievo plastico, preferendo costruirle con linee del contorno incise, tanto da creare figure appiattite in superficie con i colori che si incastonano in esse; grazie a questo stile, che produceva effetti di oggettività "cristallizzata", divenne il maggior ritrattista dellaristocrazia veneziana. Oltre che nei ritratti, Gentile la ...

                                               

Giovanni Bellini

Giovanni Bellini è stato un pittore italiano cittadino della Repubblica di Venezia, tra i più celebri artisti del Rinascimento, noto anche con il nome Giambellino e come Zuane Belin in veneto. Lavorò ininterrottamente per ben sessantanni, sempre ai massimi livelli, traghettando la pittura veneziana, che in lui ebbe un fondamentale punto di riferimento, attraverso le esperienze più diverse, dalla tradizione bizantina ai modi padovani filtrati da Andrea Mantegna, dalle lezioni di Piero della Francesca, Antonello da Messina e Albrecht Dürer, fino al tonalismo di Giorgione. Nelle sue opere Bel ...

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...