Indietro

ⓘ Mario Fumagalli




Mario Fumagalli
                                     

ⓘ Mario Fumagalli

Mario Fumagalli è stato un accademico italiano, autore di numerose pubblicazioni in materia di geografia economica.

                                     

1.1. Biografia La carriera universitaria

Nato a Milano da padre industriale milanese e madre piemontese si laurea nel 1952 in Economia e Commercio allUniversità Cattolica del Sacro Cuore di Milano con la tesi "Modifiche nella struttura aziendale delle industrie nazionalizzate inglesi", allievo del Prof. Pasquale Saraceno, da subito dimostrando un forte interesse verso leconomia ed i suoi legami con il territorio. Nei successivi anni entra nellufficio studi del Gruppo Falck, una delle più antiche industrie siderurgiche italiane e, in quel periodo storico, una tra le maggiori realtà industriali private del paese; in questo periodo inizia anche la sua carriera di autore pubblicando diverse opere di notevole rinomanza. Anche a seguito della crisi che colpisce la siderurgia nella seconda metà degli anni 70, nel novembre 1980 Mario Fumagalli sposta i propri interessi in ambito universitario vincendo il suo primo concorso quale Professore Straordinario presso la facoltà di Economia e Commercio dellUniversità Ca Foscari di Venezia ove in seguito, nel febbraio 1984, viene nominato Professore Ordinario. Questa illustre carica segna linizio di un percorso professionale che Mario porterà avanti con eccellenza anche molti anni dopo la pensione. In seguito docente ordinario presso lUniversità degli Studi di Torino alle cattedre di Architettura e Geografia Urbana, questultima negli anni precedenti coperta da Pietro Gribaudi ed in seguito dal figlio Dino, grandi nomi della geografia europea nella prima metà del ventesimo secolo. Nel 1995 Mario entra quale Professore ordinario presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Milano - dipartimento di Geografia Urbana e Regionale ed in seguito anche di Architettura-Urbanistica-Ambiente. Dal 2005 al 2011, malgrado lintervenuto pensionamento, Mario continua la propria attività di insegnamento presso il Politecnico di Milano quale Docente a contratto nelle discipline di Geografia Economica, Geografia Urbana, Geografia del Paesaggio Urbano.

                                     

1.2. Biografia Lattività di ricerca

Di notevole importanza è lattività di ricerca che Mario ha sempre portato avanti con un instancabile entusiasmo e grande lungimiranza. Le principali tematiche, trattate in numerosissimi contributi, ancora oggi attuali e sempre molto apprezzati dagli esperti del settore, rispecchiano le varie fasi della sua vita, professionale ma anche personale. Una prima tematica, legata al suo inizio di carriera presso il Gruppo Falk, riguarda la struttura e la localizzazione dellindustria con particolare riferimento a quella siderurgica con interesse dapprima a quella nazionale ed in seguito anche a quella mondiale con attenzione alle problematiche relative alla localizzazione territoriale ed allo sviluppo dellindustria siderurgica nel mondo. Una seconda tematica invece riguarda temi inerenti la geografia urbana con particolare attenzione al rapporto tra sviluppo industriale e territorio. Si rammentano in merito i contributi di Mario nello studio dello sviluppo turistico nelle località montane, interesse che lo stesso nutriva anche per ragioni familiari facendo parte di una famiglia nota per aver dato importante impulso allo sviluppo in Valle dAosta di Courmayeur già dagli anni 20. Una terza tematica, degna espressione di una sua particolare passione per i viaggi intorno al mondo, è quella geopolitica con particolare riferimento allo studio dello sviluppo dei paesi orientali; Mario fu uno dei primi studiosi italiani che colse limportanza di una evoluzione che avrebbe rivoluzionato il mondo dimostrando anche qui una straordinaria capacità di vedere lontano nel tempo e nello spazio quando ancora la globalizzazione non aveva neppure un nome. Si rammenta la sua da sempre attiva partecipazione con corposi contributi a riviste ed Associazioni scientifiche con particolare riferimento allAIIG - Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, alla Rivista Geografica Italiana ed alla Sezione Lombarda del Dipartimento di storia delleconomia della società e di scienze del territorio "Mario Romani" dellUniversità Cattolica del Sacro Cuore di Milano di cui fu Vice Presidente dallanno 2011 al 2015, alla rivista Territorio del Politecnico di Milano, fino al suo coinvolgimento nelle Commissioni CEE per la siderurgia. Si rammentano altresì i suoi contributi ad opere di notevole importanza per la geografia italiana con particolare riferimento al suo apporto nella riedizione dellAtlante dei tipi geografici di Olinto Marinelli del 2004. Si ricordano infine i molteplici interventi e conferenze tenuti nel corso della sua carriera tra cui anche un documentario televisivo "Ville a Courmayeur" nel quale, presentando lo sviluppo immobiliare degli anni 30, delinea la storia delle trasformazioni sociali a seguito dellafflusso turistico in Valle dAosta, territorio a lui particolarmente caro.

                                     

1.3. Biografia I legami con Courmayeur e la Valle DAosta

Nasce a Milano da Carlo Fumagalli, industriale milanese, e Rosa Parigi, figlia e sorella di imprenditori alberghieri piemontesi. All’età di venti anni rimane orfano di padre e, da quel momento, viene accudito dalla madre con l’aiuto dei familiari più stretti tra cui il nonno e lo zio materni, Emilio e Giovanni Parigi i quali, in quel periodo, avevano intrapreso un’importante attività alberghiera a Courmayeur. Tali circostanze familiari portano Mario a frequentare la Valle d’Aosta in un periodo storico cruciale per lo sviluppo del territorio affianco a personalità che ne hanno dato significativo impulso. In un così dinamico contesto la memoria di Mario, fin da piccolo dotato di interesse e curiosità, diviene un vero e proprio archivio della vita di una Courmayeur in rapida trasformazione. Non vi è dubbio che vivere così da vicino tale fenomeno di sviluppo abbia acceso in Mario ciò che in seguito è stato il filo conduttore presente in ogni fase della sua carriera e che lo ha spinto, fino alletà di 89 anni, a viaggiare per tutto il mondo.



                                     

2.1. Pubblicazioni Le principali opere

Tra i principali volumi pubblicati si ricordano:

  • I periodi milanesi di Ernesto Massi: significato di un’esperienza – Franco Angeli Edizioni, 2008;
  • Geografia dellacciaio - La siderurgia Italiana - a cura di Ernesto Massi - Giuffrè Editore, Milano, 1973;
  • Inarrestabile città: note di geografia urbana – Maggioli Editore, 2008;
  • Fisionomia geografica ed economica della siderurgia padana - Milani editore – Padova, 1962;
  • Il volto della città. Note di geografia del paesaggio urbano – Maggioli Editore, 2011;
  • Nuova geografia delle macro regioni. Lasia si confronta con il mondo – Maggioli Editore, 2009;
  • La rete planetaria della Cina: Il regno di mezzo del mondo globalizzato - Maggioli Editore, Milano, 2013
  • Industrie di base Strategie di sviluppo, divisione internazionale del lavoro. Il caso della siderurgia – Patron Editor, Bologna, 1991;
  • Geografia, localizzazione e sviluppo - Giuffré editore, Milano, 1987;
                                     

2.2. Pubblicazioni I contributi scientifici

  • Sviluppi del turismo e dei centri abitati a Courmayeur e nell’area della Valdigne ; tratto dalla Rivista Territorio, 2001;
  • Le debolezze della costruzione europea: un punto di vista geografico
  • Una regione prevalentemente agricola entro un’area industriale avanzata. Il caso dell’Astigiano - in Memorie della Società Geografica Italiana, 1978;
  • Sviluppo economico e condizionamenti dellambiente.Il caso della Lombardia
  • La siderurgia litoranea in prospettiva - Notiziario di geografia economica, 1980;
  • La siderurgia padana, Milano, Ufficio studi Falck, 1961;
  • La crisi dell’acciaio nel mondo e i suoi riflessi sulla realtà bergamasca - Ateneo di Scienze, Lettere e Arti di Bergamo, 1988;
  • Sviluppi possibili ed auspicabili nel centro di Courmayeur e nellarea della Valdigne
  • Il porto di Venezia e la portualità veneta - estratto da: Trasporti marittimi e portualità in Italia, 1985 ;
  • Il ruolo della geografia nella esperienza operativa di un economista di impresa - Notiziario di Geografia Economica – Roma, 1974;
  • La localizzazione litoranea delle industrie di base nei rapporti fra nord e sud - Istituto Universitario Navale – Napoli, 1981;
  • Un percorso scientifico nella geografia del 900: in ricordo di Ernesto Massi – Società geografica italiana, 2002;
  • Evoluzione di una importante area turistica alpina. Il caso di Courmayeur e della Valdigne
  • Le economie dell Estremo Oriente alla luce di un tradizionale indicatore di sviluppo
  • Lunione europea e il problema della Turchia
  • Consolidamento o ampliamento? Il dilemma dellEuropa nella nuova situazione geopolitica
  • Alla ricerca della regione australe
  • La costruzione europea e la penisola balcanica
  • Due maestri della Geografia Periferie urbane dei centri medi e minori
  • Dopo lintroduzione delleuro: il nuovo corso dellEuropa ed i suoi condizionamenti geografi
  • Sviluppi del turismo e dei centri abitati a Courmayeur e nellarea della Valdigne
  • Lalimentazione-in Valle dAosta tra farne e abbondanza, variazioni climatiche e turismo
  • Le zone medie e minori della siderurgia tedesca, Milano, Ufficio studi Falck, 1959
  • Il ruolo dell’Asia orientale nella nuova geografia della globalizzazione - tratto dalla Rivista Territorio, 2010;
  • Le grandi ville del primo Novecento in località turistiche e il fenomeno del filtering down
  • Ricordo di Dino Gribaudi, un maestro della geografia
  • Le forme del commercio in un centro turistico di livello elevato
  • Sulla reale influenza dei riferimenti storico-territoriali per la costruzione europea
  • Profilo scientifico di Ernesto Massi
  • La multiproprietà in Italia - Analisi degli aspetti sociali, economici e legislativi; Convegno Sofinturitalia, Milano, 1984;
  • Beni culturali, archeologia del lavoro e paesaggi del passato in Val Seriana
  • Steel and economic development in Far Eastern Countries
  • Periferie delle grandi città
  • Abolire le Province? Alcune note sul riordino territoriale dello stato - Associazione italiana insegnanti di Geografia, sezione lombarda, 2011;