Indietro

ⓘ Incendio ferroviario in Pakistan del 2019




Incendio ferroviario in Pakistan del 2019
                                     

ⓘ Incendio ferroviario in Pakistan del 2019

Il 31 ottobre 2019 il treno passeggeri Tezgam della Pakistan Railways ha preso fuoco durante il tragitto da Karachi a Rawalpindi, causando almeno 75 morti. È stato lincidente ferroviario più disastroso in Pakistan dal 2005, quando a Ghotki morirono più di 100 persone. Secondo le prime indagini, lincidente è stato causato da un fornello portatile, utilizzato da alcuni passeggeri per cucinare illegalmente. Questa pericolosa pratica è comune in Pakistan, e non sempre le autorità se ne preoccupano.

                                     

1. Lincendio

Lincidente è accaduto alle 6:18 di mattina orario UTC+5 sulla Linea Principale 1 in Liaquatpur tehsil, Rahimyar Khan, Punjab, a bordo del treno passeggeri Tezgam. Sheikh Rasheed Ahmad, il ministro federale per le ferrovie pakistano, ha riportato lesplosione di due fornelli portatili, che hanno incendiato il treno. Altri resoconti tra cui le testimonianze di alcuni sopravvissuti, tuttavia, suggeriscono che potrebbe essere stato un problema allimpianto elettrico a causare il disastro. Il treno stava trasportando 933 persone, di cui 207 nei tre vagoni che sono stati distrutti.

Dieci autopompe sono intervenute sul luogo e lEsercito Pakistano ha fornito i propri sforzi nelloperazione di salvataggio. I più gravemente feriti sono stati portati allospedale di Bahawal Victoria nella città di Bahawalpur, e allospedale di Nishtar a Multan. Coloro che invece hanno riportato ferite più lievi sono stati curati presso il più vicino ospedale di DHQ a Liaquatpur, e allospedale di Shaikh Zayed a Rahimyar Khan. Secondo i testimoni il tempo impiegato per lestinzione del fuoco è stato di 20 minuti. Un altro treno è stato inviato per soccorrere i passeggeri bloccati, e per portarli a Rawalpindi.

                                     

2. Vittime

Alcune delle 75 vittime sono morte saltando giù dai vagoni ancora in movimento: secondo alcune testimonianze il treno si sarebbe fermato solo circa venti minuti dopo lo scoppio dellincendio, nonostante sia stata tirata la cordicella di emergenza che avrebbe dovuto attivare i freni. 57 dei defunti sono stati bruciati dalle fiamme e resi irriconoscibili: è stato necessario ricorrere ad analisi genetiche per accertarsi delle loro identità. Almeno 43 persone sono state ferite, di cui 11 gravemente.

                                     

3. Reazioni

Imran Khan, primo ministro pakistano, ha ordinato uninchiesta immediata sullincidente. Sheik Rasheed, il ministro delle ferrovie, ha annunciato un risarcimento di 1.5 milioni di rupie per le famiglie dei deceduti, e 0.5 milioni per i feriti. Dopo laccaduto sono stati sospesi 6 ufficiali ferroviari.