Indietro

ⓘ Ha-Joon Chang




Ha-Joon Chang
                                     

ⓘ Ha-Joon Chang

Ha-Joon Chang è un economista sudcoreano, specializzato in Economia dello sviluppo.

Docente di Politica Economica per lo Sviluppo allUniversità di Cambridge, Chang è lautore di numerosi libri politici ampiamente discussi, in particolare "Kick Away the Ladder: Strategia di sviluppo in prospettiva storica" 2002. Nel 2013 il Prospect magazine ha inserito Chang come uno dei 20 migliori pensatori al mondo.

Ha lavorato come consulente presso la Banca Mondiale, lAsian Development Bank, la Banca europea per gli investimenti, nonché allOxfam e Nazioni Unite. È anche membro del Center for Economic and Policy Research di Washington, D.C. Inoltre, Chang fa parte del comitato consultivo dellAcademics Stand Against Poverty ASAP.

                                     

1. Biografia

Dopo essersi laureato presso lUniversità Nazionale di Seul in Economia, ha studiato presso lUniversità di Cambridge, conseguendo un Master of Philosophy e un dottorato di ricerca per la sua tesi dal titolo Leconomia politica della politica industriale - Riflessioni sul ruolo dellintervento statale nel 1991. Ha lavoraato con Robert Rowthorn, inserire nota 9 alla elaborazione della teoria della politica industriale, che ha descritto come una via di mezzo tra la pianificazione centralizzata e il libero mercato. Il suo lavoro in questo settore è parte di un approccio più ampio alleconomia noto come economia politica istituzionalista che pone fattori come storici, economici e socio-politici al centro dellevoluzione delle pratiche economiche.

                                     

2. Principali Opere

Nel suo libro Kicking Away the Ladder che ha vinto il premio Gunnar Myrdal dellEuropean Association for Evolutionary Political Economy nel 2003, Chang ha sostenuto che tutti i principali paesi sviluppati hanno utilizzato politiche economiche interventiste per diventare ricchi e poi hanno cercato di vietare ad altri paesi di fare lo stesso. Sulla base di queste considerazioni, lOrganizzazione mondiale del commercio, la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale. Questo e altri lavori gli hanno permesso di ottenere il Premio Wassily Leontief nel 2005 per lavanzamento delle frontiere del pensiero economico del Global Development and Environment Institute.

La metodologia del libro è stata criticata da Douglas Irwin, professore di Economia al Dartmouth College e autore di uno studio del 2011 sulla tariffa Smoot – Hawley, scrivendo sul sito web della Economic History Association:

Chang guarda solo ai paesi che si sono sviluppati durante il diciannovesimo secolo e ad un piccolo numero di politiche che hanno perseguito. Non ha esaminato i paesi che non sono riusciti a svilupparsi nel diciannovesimo secolo ed ha visto se perseguivano le stesse politiche eterodosse solo più intensamente. Questo è un metodo scientifico e storico scadente. Supponiamo che un medico abbia studiato le persone con una lunga vita e abbia scoperto che un po abbiano fumato del tabacco, ma non ha studiato le persone con una vita più breve per vedere se il fumo era ancora più diffuso. Eventuali conclusioni tratte solo dalla relazione osservata sarebbero del tutto fuorvianti.

Al contrario, Stanley Engerman, professore di storia economica allUniversità di Rochester, ha elogiato lapproccio di Chang:

Ha-Joon Chang ha esaminato una grande quantità di materiale storico per arrivare a delle conclusioni molto interessanti ed importanti circa le istituzioni e lo sviluppo economico. Non solo il quadro storico viene riesaminato, ma Chang lo usa per sostenere la necessità di un atteggiamento mutevole nei confronti delle istituzioni desiderate nelle nazioni in via di sviluppo di oggi. Sia come reinterpretazione storica che come difesa della politica, Kicking Away the Ladder merita un vasto successo tra economisti, storici e membri dellistituzione politica.

Sviluppando le idee di Kick Away the Ladder, Chang ha pubblicato Bad Samaritans: The Myth of Free Trade e the Secret History of Capitalism nel dicembre 2008. Chang ha risposto alle critiche di Irwin, dimostrando che i paesi che non erano riusciti a svilupparsi avevano generalmente seguito le politiche del libero mercato. Chang ha anche sostenuto che, malgrado il fatto che linterventismo statale abbia a volte provocato fallimenti economici, in generale ha ottenuto risultati migliori rispetto alle economie di libero mercato che, molto raramente, riuscivano a produrre sviluppo economico.

Chang ha dimostrato che la crescita del PIL nei paesi in via di sviluppo era stata più elevata prima delle pressioni esterne che raccomandavano la deregolamentazione e ha esteso la sua analisi ai fallimenti del libero mercato nellindurre la crescita attraverso la privatizzazione le politiche anti-inflazionistiche. Il libro di Chang ha ricevuto riconoscimenti dalleconomista Joseph Stiglitz, vincitore del premio Nobel, per il suo approccio innovativo e lefficacia dei casi storici, ma è stato criticato dallex economista della Banca Mondiale William Easterly. Chang ha risposto alle critiche di Easterly, affermando che ha frainteso la sua tesi.

Nel 2011, Chang ha pubblicato 23 Things They Dont Tell You About Capitalism", che offre 23 confutazioni delle tesi neoliberiste; come: "Rendere i ricchi più ricchi non arricchisce il resto di noi", "Le aziende non dovrebbero essere gestite nellinteresse dei loro proprietari" e "La lavatrice ha cambiato il mondo più di quanto abbia fatto Internet". Questo libro mette in discussione le ipotesi alla base del dogma neoliberista e offre una visione di come possiamo modellare il capitalismo per fini umani. 23 Cose. segna un ampliamento dellanalisi di Chang rispetto ai libri precedenti. In questo libro, Chang inizia a discutere le questioni dellattuale sistema neoliberista in tutti i paesi.

Chang pubblica nel 2014, Economics: The User Guide, un manuale di economia scritto per il grande pubblico.

In questo libro Chang illustra gli strumenti teorici delle varie scuole economiche: dai classici agli istituzionalisti, da Marx a Schumpeter, dagli austriaci a Keynes. Lautore sostiene che leconomia non è una scienza come la fisica o la chimica, nelle quali le domande hanno una sola risposta. Le varie scuole di pensiero implicano unastrazione che coglie necessariamente un aspetto della realtà. Inoltre esse implicano giudizi morali diversi e privilegiano gli interessi di gruppi sociali diversi. Non esiste una teoria che possa spiegare tutto meglio delle altre. Differenti approcci offrono differenti prospettive e sono utili ad analizzare singoli aspetti. Chang, convinto sostenitore del pluralismo in economia, si esprime in favore della diversità intellettuale e della fecondazione incrociata delle idee.

                                     

3.1. Pubblicazioni Libri

  • Intellectual property rights and economic development: historical lessons and emerging issues pamphlet TWN; 2001
  • Reclaiming development: an alternative economic policy manual with Ilene Grabel Zed; 2004
  • The Politics of Trade and Industrial Policy in Africa: Forced Consensus edited with Charles Chukwuma Soludo & Osita Ogbu Africa World Press; 2004 ISBN 978-1592211654
  • Kicking Away the Ladder: Development Strategy in Historical Perspective Anthem; 2002 ISBN 978-1-84331-027-3
  • Who benefits from the new international intellectual property rights regime?: and what should Africa do? pamphlet ATPSN; 2001
  • Bad Samaritans: The Myth of Free Trade and the Secret History of Capitalism Bloomsbury; 2008 ISBN 978-1-59691-598-5
  • Economics: The Users Guide Pelican Books; 2014 ISBN 978-0718197032
  • 23 Things They Dont Tell You About Capitalism Penguin Books Ltd; 2010 ISBN 978-1-60819-166-6
  • Globalization, Economic Development, and the Role of the State essay collection Zed Books; 2002 ISBN 978-1-84277-143-3
  • Gae-Hyuck Ui Dut The Reform Trap, Bookie, Seoul, 2004 collection of essays in Korean
  • Joseph Stiglitz and the World Bank: the rebel within collection of Stiglitz speeches Anthem; 2001
  • Kwe-Do Nan-Ma Hankook-Kyungje Cutting the Gordian Knot – An Analysis of the Korean Economy Bookie, Seoul, 2005 in Korean co-author: Seung-il Jeong ISBN 978-89-85989-83-1
  • The political economy of industrial policy St. Martins Press; 1994
  • Restructuring Korea Inc. with Jang-Sup Shin Routledge; 2003 ISBN 978-0-415-27865-2


                                     

3.2. Pubblicazioni Articoli e ricerche

  • The East Asian development experience: the miracle, the crisis and the future Zed; 2006 ISBN 978-1-84277-141-9
  • "Foreign Investment Regulation in Historical Perspective Lessons for the Proposed WTO Investment Agreement", Ha-Joon Chang, Global Policy, March 2003
  • "Kicking Away the Ladder: The "Real" History of Free Trade", Ha-Joon Chang, Foreign Policy, 30 December 2003
  • Industrial Policy: Can Africa do it? July 2012
  • Chang ed. Institutional Change and Economic Development. Tokyo 2007.
  • Economic History of the Developed World: Lessons for Africa Economic History of the Developed World: Lessons for Africa 2009
                                     

4. Vita privata

È il figlio dellex ministro dellindustria e delle risorse, Chang Jae-sik, fratello dello storico e filosofo della scienza, Hasok Chang, e cugino di eminente economista e professore allUniversità della Corea, Chang Ha-Seong. Vive a Cambridge con la moglie, Hee-Jeong Kim, e i suoi due figli, Yuna e Jin-Gyu.

                                     
  • Jung Ji - oh e Joo Joon - young sono due direttori di produzione di drama. Lui è carismatico, proviene da una famiglia di agricoltori, ha un difficile rapporto
  • e moglie del candidato a presidente, Jang Se - joon Accetta il lavoro in cambio delle risorse di cui ha bisogno per vendicarsi di un altro candidato presidenziale
  • interpretato da Ok Taecyeon. Lee Hyung - joon interpretato da Kim Jae - wook. Choi Moon - shik, interpretato da Kim Chang - wan. Moon Heung - joo, interpretato da
  • relazione con Ki - joon Ahn Gook, interpretato da Choi Won - young Segretario di Do - hyun, a lui fedele. Seok Ho - pil, interpretato da Ko Chang - seok Medico di
  • Yang Joon - hee, interpretato da Lee Ja - young. Jang Byung - shik, interpretato da Kim Chang - wan. Yoon Ki - joon interpretato da Yoon Doo - joon Moon Gi - joon interpretato
  • figlio di In - ha Seo Joon che fa il fotografo, s imbatte per caso in Jung Ha - na, la figlia di Yoon - hee. A differenza di sua madre, Ha - na è una ragazza
  • trasmesso su SBS dal 23 maggio al 29 agosto 2005. Anni cinquanta. La giovane Joon - hee fa amicizia con la sua coetanea Kang - hee e con due ragazzi, Kim Dong - young
  • lui, la donna attira l attenzione del suo primo amore, il cardiologo Yoo Joon - ha e del talentuoso chef Johnny Kruger. Tuttavia, lei e Moo - ryong sviluppano
  • Song Young - kyu Park Young - shil, interpretato da Kim Chang - wan Lord Ho, interpretato da Lee Byung - joon Kim Seup, interpretato da Ko In - bum Suk Hyun - jae
  • e fama, e il suo obiettivo è Park Min - joon il figlio maggiore del presidente del TNC Group. Park Min - joon ha perso la madre quando era bambino, e suo

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...