Indietro

ⓘ Wladimir Baranoff-Rossine




Wladimir Baranoff-Rossine
                                     

ⓘ Wladimir Baranoff-Rossine

Wladimir Davidovich Baranoff-Rossine è stato un pittore ucraino naturalizzato francese di origine ebraica, artista dellavanguardia cubo-futurista e inventore.

                                     

1. Biografia

Wladimir Baranoff-Rossine nacque a Cherson, Impero russo oggi Ucraina con il nome di Šulim Wolf Leib Baranov.

Nel 1902 studiò alla Scuola della Società per la promozione delle arti di San Pietroburgo. Dal 1903 al 1907 frequentò lAccademia Russa di Belle Arti di San Pietroburgo.

Nel 1908 espose a Kiev con il gruppo Zveno Collegamento organizzato dallartista Davyd Burljuk e suo fratello Volodymyr Burljuk.

Nel 1910 si trasferì a Parigi, dove fino al 1914 fu residente nella colonia per artisti La Ruche insieme ad Oleksandr Archypenko, Sonia Terk Delaunay, Natan Altman e altri. Esponeva regolarmente a Parigi dopo il 1911.

Ritornò in Russia nel 1914. Nel 1916 tenne una mostra personale a Oslo. Nel 1918 espone con lunione degli artisti Mir Iskusstva Mondo dellarte a Pietrogrado. Nello stesso anno espone a Mosca con il gruppo Società ebraica per la promozione delle arti, insieme a Natan Altman, El Lissitzky e David Šterenberg. Partecipò alla Prima Mostra di Arte Libera Statale a Pietrogrado nel 1919.

Nel 1922 Baranoff-Rossine fu insegnante nei Workshop artistico-tecnici superiori VChUTEMAS a Mosca ed espose alla Prima Mostra dArte Russa a Berlino.

Nel 1924 ebbe la prima presentazione del suo pianoforte optofonico durante unesibizione al Teatro Bolšoj di Mosca - uno strumento sinestetico in grado di creare suoni e luci colorate, motivi e strutture contemporaneamente.

Nel 1925 emigrò in Francia.

Sperimentando continuamente, Baranoff-Rossine applicò larte del colore allarte militare con la tecnica del camuffamento o del processo cameleontico e questo fu commercializzato con Robert Delaunay. Baranov-Rossine è accreditato come un autore puntinista o del mimetizzazione militare del movimento. Inventò anche un "fotocromometro" che permetteva di determinare la qualità delle pietre preziose. In un altro campo perfezionò una macchina che produceva, sterilizzava e distribuiva bevande gassate, il "Multiperco", che ricevette numerosi riconoscimenti tecnici allepoca.

Duriante loccupazione tedesca Baranoff-Rossine fu deportato ad Auschwitz, un campo di concentramento tedesco e lì assassinato nel 1944 dai Nazisti.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...