Indietro

ⓘ Soft gamma repeater




                                     

ⓘ Soft gamma repeater

Un soft gamma repeater è un oggetto astronomico che emette grandi esplosioni di raggi gamma e raggi X a intervalli irregolari. Si ipotizza che questi oggetti siano un tipo di magnetar o, in alternativa, stelle di neutroni con dischi fossili che le circondano.

                                     

1. Storia delle osservazioni

Il 5 marzo 1979 fu notato un potente lampo gamma. Poiché un certo numero di ricevitori puntati in diverse posizioni nel Sistema Solare riuscì a vedere lemissione in tempi leggermente sfalsati, è stato possibile determinarne la direzione e si è constatato che proveniva da un residuo di supernova nella Grande Nube di Magellano.

Nel tempo è diventato chiaro che non si trattava di un normale lampo gamma. I fotoni erano meno energetici nellintervallo dei raggi gamma soft e dei raggi X hard, e dalla medesima regione provenivano ripetute emissioni.

Lastronoma Chryssa Kouveliotou della Universities Space Research Association USRA presso il Marshall Space Flight Center della NASA ha deciso di mettere alla prova la teoria in base alla quale i soft gamma repeater erano in realtà magnetar. Secondo la teoria, i lampi farebbero rallentare la rotazione delloggetto che li ha emessi. Nel 1998 ha eseguito un attento confronto della periodicità del soft gamma repeater SGR 1806-20. Il periodo era aumentato di 0.008 s dal 1993, e calcolò che ciò sarebbe stato spiegato da una magnetar con una forza del campo magnetico di 8 × 10 T 8 × 10 14 Gauss. Ciò è bastato a convincere la comunità astronomica internazionale che i soft gamma repeater sono effettivamente magnetar.

Unesplosione di soft gamma repeater insolitamente spettacolare è stata SGR 1900+14, osservata il 27 agosto 1998. Nonostante la grande distanza di questa SGR, stimata in 20 000 al, lesplosione ebbe grandi effetti sullatmosfera terrestre. Gli atomi nella ionosfera, che di solito sono ionizzati dalla radiazione solare di giorno e si ricombinano in atomi neutri di notte, sono stati ionizzati di notte a livelli non molto inferiori al normale livello diurno. Il Rossi X-Ray Timing Explorer RXTE, un satellite a raggi X, ha registrato il suo segnale più forte proprio durante questa esplosione, anche se era orientato verso una parte diversa del cielo e avrebbe dovuto normalmente essere protetto dalle radiazioni.

                                     

2. SGR notevoli

I soft gamma repeater noti includono:

I numeri indicano la posizione nel cielo, ad esempio, SGR 0525-66 ha unascensione retta di 5h25m e una declinazione di −66°. La data della scoperta appare talvolta in un formato come 1979/1986 per riferirsi allanno in cui loggetto è stato scoperto, oltre allanno in cui i soft gamma repeater sono stati riconosciuti come una classe separata di oggetti piuttosto che normali lampi di raggi gamma.

                                     
  • fisica per particolari oggetti conosciuti come soft gamma repeater sorgenti ricorrenti di raggi gamma morbidi e pulsar anomale a raggi X. Quando durante
  • con un altra enigmatica classe di oggetti, i soft gamma repeater o sorgenti ricorrenti di raggi gamma morbidi McGill University, McGill Online Magnetar

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...