Indietro

ⓘ I cieli di Escaflowne




I cieli di Escaflowne
                                     

ⓘ I cieli di Escaflowne

I cieli di Escaflowne, è un anime di 26 episodi di Shōji Kawamori prodotto dalla Sunrise. La versione originale andò in onda in Giappone dal 2 aprile al 24 agosto 1996. Possiede vari elementi comuni ai generi shōjo, shōnen, romanzesco e mecha, ne sono stati tratti due manga e un film danimazione.

In Italia, lanime de I cieli di Escaflowne è stato pubblicato in 5 DVD dalla Dynamic Italia ed è stato trasmesso dalla rete MTV.

                                     

1. Trama

Hitomi Kanzaki è una tipica ragazza delle scuole superiori con tutti i problemi relativi a unadolescente della sua età. Tra le sue compagne di classe è famosa per labilità di prevedere il futuro con i tarocchi, capacità che le permette anche di avere visioni. Durante una di esse le appare un mondo alieno nel cui cielo si stagliano la Luna e la Terra. In un modo a lei sconosciuto e comprensibile solo quasi alla fine della saga, Hitomi arriverà nel mondo sconosciuto di Gaia con un giovane spadaccino, Van. In questo mondo vi sono diversi Paesi in guerra fra loro, con una tecnologia piuttosto diversa da quella presente sulla Terra.

Particolarmente potente fra questi Paesi belligeranti è limpero di Zaibach che possiede un esercito efficiente, numeroso e tecnologicamente molto avanzato. Sullo sfondo di questo scenario cè il ricordo della perduta civiltà di Atlantide, e in particolare della macchina di predizione del destino che permette di realizzare qualunque desiderio. Van e Hitomi, insieme ad alleati e nemici che incontreranno durante il loro cammino, dovranno cercare di sopravvivere in questo problematico scenario evitando che la guerra porti alla distruzione del mondo di Gaia. E, al tempo stesso, dovranno chiarire i confusi sentimenti che provano luno nei confronti dellaltra.

Lepisodio finale mette ben in risalto la "morale" della storia: luomo possiede una naturale inclinazione alla guerra e a uccidere; soltanto lamore può neutralizzare questa tendenza umana.

                                     

2.1. Ambientazioni Fanelia

Un piccolo regno in Gaia, governato dalla famiglia Fanel, di cui attualmente Van è il re. Per poter diventare re, Van deve uccidere un dragone, prendergli l energist e tornare a Fanelia. Folken, fratello di Van, non riuscì nellimpresa, lasciando quindi il posto a Van che invece ne fu capace. Tuttavia il suo regno viene distrutto nelle prime puntate da Zaibach.

                                     

2.2. Ambientazioni Zaibach

Un potentissimo impero, guidato da Dornkirk, in possesso di tecnologie avanzatissime. Un tempo era un terra piccola e desolata. I suoi abitanti hanno affrontato la fame, la povertà e gli attacchi dei regni vicini, vivendo costantemente nel terrore. Usando la propria conoscenza, Dornkirk ricostruì Zaibach, facendolo diventare uno dei più rispettati e temuti regni di Gaia. Le persone di Zaibach hanno quindi dedicato la propria vita alla visione del mondo di Dornkirk, cercando di creare una nuova era di pace, prendendo possesso dellintero pianeta.

                                     

2.3. Ambientazioni Asturia

Il regno più grande a Gaia, inizialmente alleato con Zaibach, prima che i popoli dei due regni entrassero in guerra. Asturia è una monarchia, e i suoi guerrieri sono conosciuti come "cavalieri celesti".

                                     

2.4. Ambientazioni Freid

Un ducato di Gaia, governato dalla famiglia Freid. Freid è in possesso di un antico manufatto proveniente da Atlantide, necessario a Dornkirk per completare il suo piano di far rivivere il potere di Atlantide. Per tale ragione Zaibach vuole invadere Freid e impossessarsi del manufatto. Saggiamente, il popolo di Freid vuole impedire che tale oggetto cada in mani sbagliate, per evitare che esso porti nuovamente la distruzione, come accadde ad Atlantide.

                                     

3. Doppiaggio

  • Merle - doppiatrice: Domitilla DAmico Ikue Ōtani
  • Balgus - doppiatore: Claudio Fattoretto Tesshou Genda
  • Van Fanel - doppiatore: Fabrizio Manfredi Tomokazu Seki
  • Imperatore Dornkirk / Isaac - doppiatore: Dario Penne Masato Yamanouchi
  • Olf - doppiatore: Enrico Pallini
  • Marlene Astor - doppiatrice: Barbara De Bortoli
  • Kats - doppiatore: Massimiliano Virgilii
  • Riden - doppiatore: Fabrizio Vidale Yūji Ueda
  • Chesta - doppiatore: Marco Vivio Kappei Yamaguchi
  • Dilandau Albatou - doppiatrice: Laura Lenghi Minami Takayama
  • Uff. Cimitero dei draghi - doppiatore: Guglielmo Caprio
  • Kio - doppiatore: Daniele Valenti
  • Principe Chid - doppiatore: Alessio Puccio Minami Takayama
  • Allen Schezar - doppiatore: Sandro Acerbo Shinichiro Miki
  • Re Aston - doppiatore: Renato Mori Tamio Ohki
  • Millerna Aston - doppiatrice: Georgia Lepore Mayumi Iizuka
  • Hitomi Kanzaki - doppiatrice: Ilaria Latini Maaya Sakamoto
  • Jajuka - doppiatore: Roberto Chevalier Kōji Tsujitani
  • Zongi - doppiatore: Oliviero Dinelli
  • Yukari Uchida - doppiatrice: Federica De Bortoli Mayumi Iizuka
  • Dryden Fassa - doppiatore: Francesco Prando Juurouta Kosugi
  • Teo - doppiatore: Massimo De Ambrosis Toshihiko Nakajima
  • Eriya - doppiatrice: Silvia Tognoloni Narumi Hidaka
  • Naria - doppiatrice: Tiziana Avarista Yuri Amano
  • Nonna di Hitomi - doppiatore: Perla Liberatori Sachiko Miki
  • Folken Fanel - doppiatore: Sergio Di Stefano Jouji Nakata
  • Uomo Geco A - doppiatore: Roberto Del Giudice
  • Uomo talpa - doppiatore: Angelo Nicotra Chafūrin
  • Eries Aston - doppiatrice: Cristina Boraschi Amano Yuri
  • Susumu Amano - doppiatore: Francesco Bulckaen Shinichiro Miki
  • Meiden Fassa - doppiatore: Sandro Iovino
  • Uomo Geco B - doppiatore: Vittorio Stagni
  • Dallet - doppiatore: Marco Baroni


                                     

4. Episodi

Ogni episodio è introdotto da una carta dei tarocchi scritta in italiano. È ricordato qualche refuso, come la carta del fuoco, che appare come la carta del "Fusco".

                                     

5. Colonna sonora

I cieli di Escaflowne rappresenta il debutto per Maaya Sakamoto, che oltre a prestare la propria voce per la protagonista Hitomi Kanzaki, canta anche la sigla di apertura dellanime Yakusoku wa Iranai Non ho bisogno di promesse e altre canzoni nel corso degli episodi. Yōko Kanno ed Hajime Mizoguchi hanno invece composto la colonna sonora della serie, incorporando una grande quantità di stile diversi, che vanno dalla musica contemporanea a quella classica, passando persino ai canti gregoriani. La Victor Entertainment ha prodotto quattro CD contenenti la colonna sonora dellanime.

                                     

6. Light novel

Yumiko Tsukamoto, Hajime Yatate, e Shōji Kawamori hanno collaborato nella stesura delle light novel di "Escaflowne". Inizialmente i capitoli sono stati pubblicati su Newtype, con le illustrazioni di Nobutoshi Yuuki e Hirotosh Sano. In seguito i vari capitoli sono stati raccolti e pubblicati in sei volumi editi da Kadokawa Shoten, nella collana "New Type Novels" fra il 1996 e il 1997.

  • 竜沈黙 Ryuu no Chinmoku? - aprile 1997
  • 竜の修練 Ryuu no Shuuren? - novembre 1996
  • 竜の永遠 Ryuu no Eien? - agosto 1997
  • 竜の流離 Ryuu no Ryuuri? - agosto 1996
  • 竜の愛憎 Ryuu no Aizou? - maggio 1997
  • Escaflowne - giugno 1996
                                     

7. Il film

Escaflowne エスカフローネ Esukafurōne? è un film di 90 minuti distribuito in Giappone il 24 giugno 2000, che rivisita la storia della serie TV. Il film, prodotto dalla Sunrise, animato dallo studio Bones e diretto da Kazuki Akane, presenta un diverso character design e si concentra maggiormente sulla psicologia della protagonista. Hitomi Kanzaki infatti nel film è completamente diversa dal suo omologo televisivo: anziché essere una giovane solare e piena di vita, Hitomi qui è una ragazza depressa con tendenze suicide. Il mondo di Gaea, inoltre, è ridisegnato per avere un aspetto molto più orientale.