Indietro

ⓘ Angels Unawares




Angels Unawares
                                     

ⓘ Angels Unawares

Angels Unawares è una scultura in bronzo di Timothy Schmalz installata in piazza San Pietro, nella Città del Vaticano.

La scultura lunga sei metri mostra un gruppo di 140 migranti e rifugiati su una barca. Gli abiti che indossano indicano la loro origine da diverse culture e momenti storici. Ad esempio, cè un ebreo che fugge dalla Germania nazista, un siriano che abbandona la guerra civile siriana e un polacco che sfugge allo stato socialista. Lautore dellopera ha dichiarato che "voleva mostrare i diversi stati danimo ed emozioni coinvolti nel viaggio di un migrante". In precedenza, lartista aveva già realizzato sculture di un tema simile come Gesù senza casa. Ci sono due ali dangelo, con le quali lautore suggerisce che aiutare un migrante è come aiutare un angelo. Lispirazione dellartista è stata una citazione dalla Bibbia, in particolare Ebrei 13: 2, in cui dice: "Non dimenticate lospitalità; perché alcuni praticandola, senza saperlo, hanno ospitato angeli".

Lidea della scultura, avuta nel 2016, è stata del cardinale Michael Czerny, canadese e sottosegretario della Sezione migranti e rifugiati del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale. Proprio tra le persone rappresentate sulla nave vi sono i genitori del cardinale, emigrati in Canada dalla Cecoslovacchia. La scultura è stata finanziata da una famiglia di immigrati del nord Italia, la famiglia Rudolph P. Bratty.

Il 29 settembre 2019, 105ª Giornata mondiale dei migranti e dei rifugiati, papa Francesco e quattro rifugiati provenienti da varie parti del mondo hanno inaugurato la scultura. In quelloccasione il pontefice ha affermato che la scultura dovrebbe servire "a ricordare a tutti la sfida evangelica dellospitalità".

Vi è una riproduzione più piccola di circa un metro e mezzo, che sarà installata in modo permanente nella basilica di San Paolo fuori le mura di Roma.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...