Indietro

ⓘ Strada statale 115 Sud Occidentale Sicula




Strada statale 115 Sud Occidentale Sicula
                                     

ⓘ Strada statale 115 Sud Occidentale Sicula

La strada statale 115 Sud Occidentale Sicula è una strada statale italiana che collega le città di Trapani e Siracusa passando per Agrigento, Gela e Modica.

La strada attraversa le cinque province della costa mediterranea della Sicilia: Trapani, Agrigento, Caltanissetta, Ragusa, Siracusa, ed è parte degli itinerari europei E931 da Mazara del Vallo a Gela ed E45 da Gela a Rosolini.

La lunghezza della strada è di circa 383 chilometri, essendo così la più lunga dellisola. Il chilometraggio ufficiale si attesta però sui 409 chilometri poiché basato sul più lungo tracciato originario.

Si divide in due tronchi da Trapani a Porto Empedocle e da Agrigento a Siracusa; le diramazioni sono classificate come SS 115 dir, SS 115 dir/A, SS 115 ter e SS 115 quater.

                                     

1. Storia

La strada statale 115 venne istituita nel 1928 con il seguente percorso: "Trapani - Marsala - Mazara - Castelvetrano - Innesto con la n. 118 presso Agrigento - Terranova - Modica - Spaccaforno - Siracusa."

Nel corso della seconda metà del XX secolo sono state costruite diverse varianti al fine di attribuire ad alcuni tratti della strada le caratteristiche di uno scorrimento veloce. Ciò ha comportato il declassamento a strade provinciali di parti del tracciato originario. Le varianti più significative sono state realizzate tra Castelvetrano e Sciacca; tra Ribera e Siculiana, tra Porto Empedocle e Agrigento; tra Agrigento e Licata; tra Ragusa e Modica.

                                     

2.1. Descrizione Da Trapani a Mazara del Vallo

Da Trapani a Mazara del Vallo la strada attraversa un continuum di centri abitati. Un percorso alternativo a scorrimento veloce è stato realizzato tra Birgi e Marsala ne è previsto il prolungamento verso Mazara del Vallo lo scorrimento veloce Trapani-Marsala, ma non è stato classificato come strada statale. La strada è gestita dallANAS a partire dalluscita dal centro abitato di Xitta, alla progressiva chilometrica 3+300. Un lungo tratto di 21.6 chilometri costituisce lattraversamento interno della città di Marsala e del limitrofo comune di Petrosino: in tale tratta la progressiva chilometrica segue il percorso originario della strada, che attraversa il centro storico marsalese e lambisce la costa fino a capo Lilibeo, mentre lattraversamento del centro abitato è più breve attraverso altre strade urbane. Parimenti, a Mazara del Vallo la progressiva chilometrica segue il percorso originario allinterno del centro storico, sebbene, in corrispondenza dellabitato, un tratto in variante si esaurisca senza soluzione di continuità nellautostrada A29. In questo tratto la strada si raccorda con le diverse diramazioni dellautostrada A29: con la diramazione per Trapani attraverso lo scorrimento di Villa Rosina; con diramazione per Birgi a Fontanasalsa; con lasse principale a Mazara del Vallo. Si raccorda altresì con diverse strade statali. In particolare si collega alla strada statale 113 e alla strada statale 187 a Trapani; alla strada statale 188 a Marsala

                                     

2.2. Descrizione Da Mazara del Vallo ad Agrigento

Da Mazara del Vallo a Castelvetrano la SS 115 è destinata al traffico locale, essendo affiancata dallautostrada A29. Da Castelvetrano la strada assume caratteristiche di strada a scorrimento veloce, senza intersezioni a raso, e corre in variante a nord rispetto al vecchio tracciato, oggi di competenza della provincia di Agrigento, che attraversava labitato di Menfi. Diversi svincoli la connettono alla viabilità locale; presso il bivio San Bartolo vi si innesta la strada statale 624 Palermo-Sciacca. Anche il tracciato tra Sciacca e Porto Empedocle è in buona parte in variante e lambisce, senza attraversarli, gli abitati di Montallegro, Siculiana e Realmonte. In questo tratto sono presenti due gallerie, costruite originariamente a doppia canna in vista di un futuro raddoppio dellinfrastruttura. Alluscita dellattraversamento urbano di Porto Empedocle un tratto in variante della strada statale 115 confluisce senza soluzione di continuità nella strada statale 640 Strada degli Scrittori, mentre il percorso originario volge verso Villaseta e la Valle dei Templi.



                                     

2.3. Descrizione Da Agrigento a Ragusa

Il percorso originario della strada statale 115, provenendo da Porto Empedocle, attraversa Villaseta e la Valle dei Templi, fino alla rotatoria nei pressi del tempio di Giunione Lacinia, nel territorio di Agrigento, dove comincia la gestione ANAS e la strada rientra sullitinerario principale E931 che da Porto Empedocle ha condiviso una parte del percorso con la strada statale 640 Strada degli Scrittori.

La strada raggiunge, con un percorso ancora a scorrimento veloce, Palma di Montechiaro e Licata. Da Licata si supera linnesto sulla strada statale Caltanissetta-Gela e si giunge a Gela. Da qui, attraverso un percorso in parte collinare in parte pianeggiante, si giunge in provincia di Ragusa. Si supera Vittoria in variante e si attraversa labitato di Comiso da dove la strada sale con ampi tornanti verso Ragusa.

Il più lungo attraversamento urbano della SS 115 è quello della città di Gela in provincia di Caltanissetta. Il tratto stradale a nord del centro urbano ex circonvallazione è stato progressivamente urbanizzato a partire dalla metà degli anni 70 dello scorso secolo e, dopo la cessione di un ulteriore tratto di 1.1 km ovest al Comune di Gela nel 2007, oggi comprende complessivamente 6 km di tracciato in centro urbano con limite di 50 km/h. La strada prende il nome di via Venezia ed è una delle arterie commerciali più importanti della cittadina. Il Governo nel 2016 ha stanziato una somma di 316 milioni di euro per la realizzazione di una Tangenziale a nord della città che collegherà le strade statali 626, 117 bis e 115 nonché alcune strade provinciali e lasse attrezzato della zona industriale con la futura autostrada per Siracusa.

                                     

2.4. Descrizione Da Ragusa a Modica

Lattraversamento dellarea di Ragusa avviene in variante rispetto al percorso originario, che invece si inoltrava allinterno del centro urbano. Il percorso storico venne costruito come Regia Trazzera negli anni 1841-1850. Nellestate del 1984 con la fine dei lavori del ponte Costanzo fu completata una variante di 19 km che dalle porte di Modica va fino allincrocio con la SS 514 di Chiaramonte. La variante fu costruita per evitare lattraversamento del centro urbano di Ragusa ed allo stesso tempo si creò un percorso più scorrevole e meno tortuoso rispetto al tracciato originario che da Modica scendeva fino al fondovalle dellIrminio per poi risalire verso Ragusa. Il nuovo tracciato, che non presenta intersezioni a raso se non per qualche eccezione, ha origine senza soluzione di continuità dalla strada statale 514 di Chiaramonte parte dellitinerario impropriamente denominato "scorrimento veloce Catania-Ragusa" presso lo svincolo a ovest del capoluogo ibleo, il quale la connette al resto della strada statale 115 in direzione Comiso e alla strada provinciale 52 "via delle Americhe", in direzione Ragusa centro.

Due ampi tornanti dopo la zona industriale di Ragusa consentono alla strada di scendere a una quota più bassa fino a raggiungere il ponte Costanzo sul fiume Irminio e successivamente il ponte Guerrieri che scavalca la fiumara di Modica. La strada termina confluendo senza soluzione di continuità sullultimo tratto della strada statale 194 Ragusana in direzione Pozzallo, in corrispondenza dello svincolo di Modica Sorda, per poi riprendere dopo il centro urbano di Modica in direzione Siracusa. Il vecchio tracciato dal bivio con la SS 194 sotto Ragusa Ibla fino a Modica è stato integrato nella strada statale 194 Ragusana, mentre la restante parte è stata riclassificata come strade urbane dal comune di Ragusa con leccezione di una parte di viale delle Americhe che è classificato come strada provinciale 52 Ragusa-Castiglione.

                                     

2.5. Descrizione Da Modica a Siracusa

Il percorso della strada statale 115 da Modica a Siracusa ha caratteristiche di viabilità ordinaria, attraversando i centri di Ispica, Rosolini, Noto, Avola e Cassibile fino a giungere a Siracusa. Il caposaldo, al km 408, si trova alla periferia meridionale della città, lungo la via Elorina, asse storico che penetra nella città per oltre un chilometro, fino a incontrare la via Catania, asse stradale storico diretto verso nord, lungo la direttrice dellOrientale Sicula.

                                     

2.6. Descrizione Diramazioni

Lungo il percorso si innestano sulla strada statale 115 diverse diramazioni:

  • SS 115 quater, di 3.9 chilometri, collegamento tra larteria principale, a Villaseta e Monserrato verso Agrigento;
  • SS 115 dir, di 7.5 chilometri, collegamento tra larteria principale e Selinunte;
  • SS 115 ter, di 3.0 chilometri, collegamento tra larteria principale e il porto di Porto Empedocle;
  • SS 115 dir/A, di 2.4 chilometri, collegamento tra larteria principale e il porto di Mazara del Vallo;

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...