Indietro

ⓘ Giovanni Moscardini




                                     

ⓘ Giovanni Moscardini

Nato a Falkirk in Scozia da una famiglia di emigrati italiani, allo scoppio della prima guerra mondiale fu richiamato alle armi nellesercito italiano.

Rimase gravemente ferito nel corso della battaglia di Caporetto e trascorse il resto del conflitto in convalescenza in Sicilia.

Terminata la guerra, nel 1918-19 iniziò a giocare come attaccante nellA.S. Barga, la squadra del paesino toscano di Barga, da dove proveniva la sua famiglia, per poi militare nella Lucchese 1919-24 e nel Pisa 1924-25. Nellestate 1923 fu temporaneamente aggregato alla rosa del Genoa per la tournée sudamericana che vide i rossoblu impegnati tra laltro contro la nazionale uruguaiana e quella argentina.

Moscardini ha vestito la maglia della Nazionale italiana per nove volte, segnando sette reti. In maglia azzurra esordì il 6 novembre 1921, segnando il gol italiano in Svizzera-Italia 1-1. Lultima sua presenza in azzurro risale al 1925, in una gara in cui segnò una doppietta in occasione di un 7-0 rifilato alla Francia.

Nel 1925 si sposa e decide di rientrare in Scozia, a Campbeltown dove lavora in un esercizio commerciale di proprietà dello zio e gioca nella locale squadra di calcio 1926-28. Si trasferisce quindi a Prestwick dove apre un proprio locale, il Lake Café, e dove visse fino alla morte nel 1985.

Nel 1979 gli è stato dedicato lo stadio comunale di Barga.