Indietro

ⓘ Non-directional beacon




Non-directional beacon
                                     

ⓘ Non-directional beacon

Il Non-directional beacons, conosciuto anche con la sigla NDB, è un radiofaro non direzionale molto diffuso, assieme al VOR, e usato per la navigazione aerea strumentale o per la radionavigazione marittima.

                                     

1. Descrizione

LNDB lavora in onde medie sulle frequenze comprese tra 190 e 1750 kHz, trasmettendo unonda continua in polarizzazione verticale, su cui si sovrappone una modulazione di ampiezza di un segnale audio, attraverso la quale lo strumento comunica il suo identificativo in codice Morse e fornisce allaeroplano riferimenti che consentono al pilota, tramite lo strumento ADF Automatic Direction Finder, di risalire alla direzione di volo. Vista la banda in cui opera, le onde radio emesse da un NDB seguono la curvatura terrestre essendo riflesse dalla ionosfera e pertanto il segnale può essere ricevuto, anche a basse quote, a grande distanza.

Daltra parte lNDB è soggetto ad alcuni errori:

  • effetto temporale: dato che i fulmini emettono onde radio su tutte le basse e medie frequenze, lindicatore dellADF può essere temporaneamente deviato verso il temporale;
  • effetto costa: le linee di costa hanno la proprietà di rifrangere le onde a bassa frequenza. Procedendo parallelamente alla costa lADF può presentare valori errati;
  • effetto virata: virando si inclina il piano orizzontale dellantenna, modificando il rilevamento.
  • effetto notte: le fluttuazioni notturne della ionosfera possono modificare i rilevamenti, soprattutto per frequenze superiori ai 350 kHz;
  • effetto terreno: la presenza di rilievi montagne, colline riflette il segnale modificando i rilevamenti sullADF;

La posizione di un NDB sullADF è espressa in gradi rispetto alla stazione; il pilota una volta selezionata la frequenza della radioassistenza, riceve in cuffia il nominativo della radioassistenza stessa in codice Morse.